Prosegue in modo intensivo la composizione del roster degli Aironi Rugby che annunciano con soddisfazione l’ ingaggio, con contratto biennale, di tre nuovi giocatori italiani. Si tratta di: Tito Tebaldi, mediano di mischia e nazionale italiano proveniente dal Gran Parma, Roberto Quartaroli, tre quarti centro proveniente dal Rugby Parma e Giulio Rubini, tre quarti anch’ egli proveniente dal Rugby Parma.
Tre giovani atleti che già hanno avuto modo di dimostrare il loro valore con la maglia azzurra e quindi pronti all’ alto livello internazionale della Celtic League tra le fila degli Aironi Rugby
Tito Tebaldi (Parma, 20 settembre 1987) è un mediano di mischia italiano, di 185 cm per 87 kg.
Proveniente da una famiglia di rugbisti celebri (il più noto è suo zio Daniele, 15 volte internazionale per l’Italia e presente alle Coppa del Mondo 1987 e 1991), crebbe nelle file del Noceto, in provincia di Parma.
Messosi presto in luce, passò al GRAN nel Super 10, in cui esordì a 19 anni nel 2006; mediano con buone capacità di conduzione della mischia, tanto da diventare nel giro di sole tre stagioni uno degli elementi più ricercati del mercato giocatori, nella stagione 2008/09 è stato messo sotto osservazione dal C.T. della Nazionale Nick Mallett.
In occasione del tour in Australia del giugno 2009, Mallet l lo ha fatto esordire il 13 giugno nel primo dei tre test match previsti , a Sydney contro l’Australia; una settimana più tardi ha disputato a Melbourne il secondo test contro gli Wallabies e, infine, il 27 giugno, a Christchurch, è sceso in campo contro la Nuova Zelanda per il terzo dei suoi, a tutt’oggi, tre test match.
Per il giovane azzurro all’ attivo anche cinque caps nell’ultima edizione del sei Nazioni.

Roberto Quartaroli (L’Aquila, 29 marzo 1988) è un tre quarti centro italiano di 191 cm per 93
Nato all’Aquila, cresce rugbysticamente nelle giovanili della squadra locale con cui conquista una semifinale scudetto nel 2007. Sempre nel 2007, a 19 anni, esordisce in prima squadra e nell’anno successivo, proprio con L’Aquila Rugby gioca la finale di Serie A, persa contro la Rugby Roma. Nel 2008 si trasferisce all’Overmach Rugby Parma.
Grazie ai risultati ottenuti a livello giovanile, nel 2007 entra a far parte dell’Accademia del Rugby “Ivan Francescato” nell’ambito di un progetto teso a migliorare a livello sportivo, e non solo, le giovani promesse del rugby nostrano. Con la maglia azzurra partecipa al Mondiale di rugby giovanile nel 2007 e nel 2008. Nel 2008 partecipa, altresì, al torneo del “Sei Nazioni” Under 20 e nel 2009, a 21 anni, ottiene la prima convocazione con la prima squadra dell’Italia con cui esordisce, contro il Galles, il 14 marzo 2009, in una partita valevole per il Sei Nazioni.

Giulio Rubini (Frascati, 22 aprile 1987) è un tre quarti italiano, di 186 cm per 82 kg.
Giulio cresce nel Rugby Frascati, dove gioca in Serie A. Nel 2006 si trasferisce all’Overmach Rugby Parma dove gioca con l’Under 20. Dal 2007 è stato inserito nella squadra che partecipa al Super 10. Il 14 marzo del 2009 esordisce dal primo minuto nel “6 Nazioni” come ala in Italia-Galles.
Giulio Rubini (Frascati, 22 aprile 1987) è un rugbista italiano, che milita come estremo nella Banca Monte Parma.
Giulio cresce nel Rugby Frascati, dove gioca in Serie A. Nel 2006 si trasferisce all’Overmach Rugby Parma dove gioca con l’Under 20. Dal 2007 è stato inserito nella squadra che partecipa al Super 10. Il 14 marzo del 2009 esordisce dal primo minuto nel “6 Nazioni” come ala in Italia-Galles.