FEMI-CZ VEA RUGBY ROVIGO DELTA S.S. 2011-2012 C.S. 126 del 05.05.2012

Calvisano, Stadio “San Michele” – sabato 5 maggio, ore 17.30 Eccellenza, seconda partita di semifinale

CAMMI CALVISANO v FEMI-CZ VEA RUGBY ROVIGO DELTA 16 – 9 (13 – 3)

Passa il Calvisano con un calcio di Griffen a tempo scaduto. Un grande, grandissimo, Rovigo si oppone al Calvisano ed ha la qualificazione in mano fino all’82′. Il Calvisano ha fatto una partita superlativa con la mischia che ha dominato tutto l’incontro ed è riuscita a sopperire ai tanti infortuni nei tre-quarti. Nel primo tempo il Calvisano domina mischie e touche, ma è pericoloso poche volte. La meta viene da una maul successiva a touche. Rovigo nel secondo tempo non riesce a contrastare gli avanti del Calvisano, ma è perfetto in difesa non concedendo nulla (né spazio, né falli). Anche senza palloni a disposizione, piano piano recupera lo svantaggio e si porta a 4 punti dal Calvisano. Sente il profumo della finale, ma al termine di una azione sui 22 rossoblu l’arbitro concede il calcio che Griffen metterà tra i pali. Per Rovigo questo campionato è finito, da domani inizia la stagione 2012-2013, ora si può solo ringraziare chi in questa annata ha vestito la maglia rossoblu. Tante erano le aspettative ad inizio anno e questo risultato può deludere, ma bisogna considerare che nello sport è difficile esprimersi sempre a grandi livelli, Rovigo quest’anno l’ha fatto nelle giornate sbagliate. Le due semifinali con Calvisano non devono comunque essere archiviate come un fallimento: l’avversario è stato affrontato con grande determinazione e se si può dire che merita l’ingresso in finale è altrettanto vero che anche Rovigo non lo avrebbe meritato. È andata così, una sola squadra doveva vincere, ma Rovigo tutta deve essere orgogliosa dei “Bersaglieri”. Ora è il tempo di programmare il futuro, non c’è nulla da reinventare, i giovani di Rovigo stanno crescendo e presto, in campo, la loro presenza si farà sentire ancora di più.

Marcatori: 1° tempo 15′ cp Griffen (CC) (3 – 0), 32′ mt Vunisa tr. Griffen (CC) (10 – 0), 38′ cp Griffen (CC) (13 – 0) 40′ cp Basson (RO) (13 – 3) 2° tempo 52′ cp Basson (RO) (13 – 6), 76′ cp Basson (RO) (13 – 9), 42′ cp Griffen (CC) (16 – 9)

Femi-CZ Rovigo: S. Basson; R. Pavan (68′ M. Zanirato), R. Pedrazzi, Van Niekerk, A. Bacchetti; D. Duca, M. Wilson; H. Scholtz , F. Cristiano (68′ E. Lubian), A. Persico; D. Tumiati (56′ M. Ferro), M. Maran ; A. Ceglie (43′ O. Lombardi), L. Mahoney (cap.) (46′ D. Giazzon), N. Quaglio (76′ G. Boccalon) n.e. e L. Lubian, M. Barion. all. Roux

Cammi Calvisano: S. Berne (55′ E. Bellandi); A. Bergamo (28′ M. Visentin), B. Smith, G. Frapporti (42′ N. Pavin), P. Canavosio (41′ M. Appiani); P. Griffen (cap.), G. Palazzani ; S. Vunisa, S. Scanferla, A. Birchall ; J. Erasmus, Beccaris; S. Costanzo (72′ E. Violi) , G. Morelli (73′ G. Maistri), A. Lovoti. n.e. Nicol , Gavazzi. all. Andrea Cavinato

Arb. Passacantando (Padova) G.d.l. Blessano (Treviso), Marchesin (Venezia) Quarto Uomo: Favero (Treviso)

Calciatori: Basson (Femi-Cz Vea) c.p. 3/3, drop 0/1, Duca (Femi-CZ Vea) 0/2, Griffen (CC) c.p. 3/3, tr 1/1. Berne drop 0/1 Note: giornata nuvolosa, temperatura 20°, terreno in ottime condizioni. Punti conquistati in classifica nei due incontri: Cammi Calvisano 5; Femi-CZ VEA Rovigo Delta 5 entra in finale il Calvisano che ha segnato un punto in più (24-23). Rugby Rovigo Delta Ufficio Stampa Pierpaolo Modonesi