È stato presentato oggi a Moletolo l’evento Parma Città del Rugby in programma domenica prossima alla Cittadella del Rugby, una giornata di sport dove tradizione, rivalità e sviluppo si rinnovano in una giornata di festa della palla ovale parmigiana. Protagoniste l’Amatori Parma e la Rugby Parma unite per l’occasione per celebrare il ritorno del derby cittadino nel campionato di serie B.

 

Approfittando della contemporaneità del derby sia con i seniores sia con le under 16 e il mini rugby, le due società parmigiane s’incontrano per “dimostrare che il rugby a Parma è vivo e che il rugby a Parma – prosegue Daniele Ragone vice presidente dell’Amatori Parma – non sono solo le Zebre ma anche e soprattutto Amatori e Rugby Parma ed è così da 85 anni! infatti, domenica si mattina a Moletolo si sfideranno circa 300 giocatori parmigiani di quasi tutte le categorie dall’under 6 agli old”.

Concetto ribadito da Bernardo Borri presidente dei gialloblù “perché il rugby cittadino c’è ed è sano”, augurandosi che questo sia il punto di partenza per un “lungo progetto di unione delle forze dai tanti risvolti partendo ad esempio dalla coordinazione per portare il rugby nelle scuole in ottica educativa“.

In rappresentanza del Comune di Parma è poi intervenuto l’assessore allo sport Giovanni Marani, sempre presente ai vari tornei del minirugby organizzati a Parma, che ha lodato l’iniziativa congratulandosi per la collaborazione con la speranza che questo “sia un modello esportabile anche ad altre realtà sportive che fanno tanta fatica a sopravvivere nonostante gli sforzi fatti”.

Non poteva mancare il saluto del presidente onorario della Fir Giancarlo Dondi e principale sostenitore della realizzazione del centro sportivo che ha confermato, condizioni meteorologiche permettendo, la disponibilità del “Lanfranchi” per la sfida di domenica prossima ricordando che “il centro federale è a disposizione del rugby parmense ed è la casa del rugby parmense”. Plaudendo l’organizzazione e dall’alto della sua esperienza, Dondi si è poi augurato “che la collaborazione continui anche in futuro”, ricordando che “il rugby è uno sport di passione dilettantistico che tale deve rimanere perché i valori dello sport sono basati su questo”.

Chiusura affidata nuovamente all’assessore Marani che ha elencato l’intenso programma sportivo della giornata che inizierà alle 11.00 quando nella Cittadella del Rugby si affronteranno le under 16 di Rugby Parma e Amatori, derby valido per la prima giornata del campionato elite di categoria. Quasi in contemporanea alle 11.30 sarà il momento degli old con l’amichevole di touch tra Barbones e Les Besiò mentre all’ora di pranzo ecco il turno del futuro del rugby parmigiano con la disputa del concentramento regionale di minirugby di under 6, 8 10 e 12 cui, oltre alle due squadre parmigiane, parteciperanno anche i rugbisti in erba del Noceto. Terminate tutte le sfide della mattinata, alle 15.30 ecco il momento clou con il derby tra Amatori Parma e Rugby Parma valevole per la terza giornata del campionato di Serie B che si giocherà come detto allo stadio “Lanfranchi” casa della franchigia delle Zebre e al termine terzo tempo per tutti in club house.

Numerose le attività collaterali per tutta la giornata e soprattutto lo steet food con i prodotti tipici parmigiani in prima linea dal food truck di Giorgione’s con “DAL PARMIGIANO gourmet street food”, pronto a rifocillare i presenti con il famoso panino con la spalla cotta calda, trippa alla parmigiana, torta fritta, polpette e tanto altro. Una stracittadina che si rispetti non può non servire in tavola i “galleggianti”, ecco allora l’Osteria dei Mascalzoni con i suoi cappelletti da passeggio e i panini con il cotechino per affrontare la lunga giornata ovale.

img-20161011-wa0020