Con preghiera di pubblicazione, qui sotto trovate il comunicato stampa post conferenza stampa di presentazione del progetto esecutivo della nuova palestra che il Comune di Parma costruirà e che sarà gestita dalla Rugby Parma.

In allegato due rendering e due foto dei relatori.

Cordiali saluti

Marina Tragni

————————————-

Dott.ssa Marina Tragni
Resp.le stampa, web e comunicazione
Rugby Parma Fc 1931
web: http://www.rugbyparma.it/
Cell: 340/3405922
mail: marina-tragni@libero.it mailto:marina-tragni@libero.it

—————————————————————————————-

UNA NUOVA PALESTRA PER LA RUGBY PARMA: PRESENTATO IN CONFERENZA STAMPA IL PROGETTO ESECUTIVO

Grande successo e notevole affluenza di pubblico ieri sera al museo “Silvio Bocchi” in occasione della conferenza stampa di presentazione del progetto della nuova palestra dedicata alla pratica del fitness e della pesistica che verrà realizzata dal Comune di Parma nel piazzale antistante la club house della Rugby Parma e che sarà gestita dal club gialloblù.

Il progetto, che prevede un investimento a carico del Comune di 500mila euro, è stato presentato alla cittadinanza, agli atleti, ai tecnici e alle famiglie dal presidente della Rugby Parma Bernardo Borri, da Federico Pizzarotti sindaco di Parma, Marco Bosi vice sindaco con delega allo Sport, Michele Alinovi assessore alle Opere Pubbliche, Angelo Agnetti responsabile progetto architettonico,Aldo Gerevini responsabile progetto strutture, Matteo Baisi geologo e Francesco Prudente responsabile unico del procedimento.

I lavori, che inizieranno nella tarda primavera, permetteranno alla Rugby Parma di dotarsi di una struttura sempre più adeguata al costante aumento di tesserati del club gialloblù. Parallelamente, il Comune provvederà alla sostituzione della caldaia a servizio della nuova palestra e degli spogliatoi esistenti, giunta ormai a fine vita. Procede anche l’iter per la concessione dell’area a sud dell’impianto Banchini per la futura realizzazione di un terzo campo da allenamento.

Durante tutte le fasi che hanno portato alla concretizzazione di questo progetto di grande importanza per il Comune, per la Rugby Parma e per il quartiere Montanara, è stata fondamentale la disponibilità e il desiderio di fattiva e paziente collaborazione di tutti gli attori coinvolti. L’iter burocratico è stato lungo, ma con soddisfazione di tutti sta per partire la fase operativa. Per il Comune si tratta di una promessa mantenuta, per la Rugby Parma di un sogno che si realizza.

Ecco il comunicato stampa del Comune di Parma:

“Cinquecentomila euro dal Comune per la realizzazione di una palestra dedicata alla pratica del fitness e della pesistica nel Centro Sportivo “Mario Pisaneschi” di via Lago Verde, quartiere Montanara.

Il progetto è nato su istanza dell’assessorato allo sport, guidato dal vicesindaco Marco Bosi, ed ha visto il coinvolgimento dell’assessorato ai lavori pubblici, guidato da Michele Alinovi, condividendolo con le diverse realtà presenti sul territorio.

L’intervento riguarda la realizzazione di una palestra destinata alla pratica del fitness e della pesistica, realizzata a completamento degli impianti sportivi presenti a servizio del quartiere Montanara. Lo spazio è inquadrato all’interno di quanto già realizzato nel quartiere e verrà gestito dalla Rugby Parma.

Il nuovo fabbricato risponde a diverse finalità legate al contesto in cui sarà realizzato, fra queste, la principale è quella di soddisfare i fabbisogni della collettività abitante nel quartiere Montanara attraverso la realizzazione di una struttura che sia rispettosa dell’ambiente con una qualità architettonica e tecnico funzionale in dialogo con il contesto in cui si inserisce.

Sarà uno spazio moderno, sicuro e sostenibile con un occhio di riguardo al risparmio energetico e all’accessibilità e adattabilità secondo quanto previsto dalle disposizioni vigenti in materia di barriere architettoniche.

Gli ambienti saranno così articolati: atrio, palestra e dotazione di servizi e spogliatoi a completamento di quella già esistente. Rispetto al lotto, l’edificio si svilupperà longitudinalmente sul lato ovest con una linea di convergenza sull’edificio alla testa della corte permettendo, in questo modo, di conservare la visione spaziale preesistente. Sui lati della nuova palestra sarà mantenuta l’area pubblica in parte pavimentata e in parte destinata a giardino”.