pdf icon CS-ROV-V-FOR-COMMENTOCRONACATABELLINO.pdf
*COMUNICATO STAMPA**FIAMME ORO RUGBY*

*17^ GIORNATA**BATTUTI I CAMPIONI D’ITALIA 27 A 21: CORSA PLAYOFF ANCORA
APERTA*

*Casellato: «Siamo venuti a Rovigo per cercare di fare la partita e ci
siamo ampiamente riusciti. I ragazzi hanno messo in campo una prestazione
davvero maiuscola, rispettando in pieno il piano di gioco messo a punto in
settimana. Per quanto riguarda i playoff ci crederemo fino all’ultimo
secondo che questo campionato ci metterà a disposizione per farlo».*

*Rovigo* – Grande prova delle Fiamme che dopo il successo nel Trofeo
Eccellenza del 2014 tornano a vincere in Polesine ed espugnano lo stadio
“Battaglini” battendo i campioni d’Italia della Rugby Rovigo 27 a 21.

Quello contro i “Bersaglieri” oggi è stato un match che ha visto il XV
della Polizia di Stato mostrare tutto il potenziale di cui dispone: le
Fiamme non hanno mai perso la concentrazione, anche negli ultimi minuti con
l’uomo in meno opponendo la solita proverbiale ed impeccabile difesa, e
hanno fatto vedere anche del bel gioco in attacco, con azioni che hanno in
più di una volta superato le otto fasi.

Dunque, tutto perfetto oggi per i ragazzi di Umberto Casellato, con cinque
punti guadagnati nella seconda vittoria in trasferta della stagione, se non
fosse stato per la mancata sorpresa nell’uovo di Pasqua che doveva arrivare
dal risultato della Lazio, impegnata a Roma con il Viadana: i mantovani
sono riusciti a portare a casa anche loro cinque preziosi punti e
mantengono la quarta posizione sempre con tre lunghezze di vantaggio sui
Cremisi.

Il verdetto su chi approderà ai playoff tra Fiamme Oro e Viadana è quindi
rimandato all’ultima giornata, quando il XV della Polizia di Stato
affronterà a Ponte Galeria il Mogliano e il Viadana se la vedrà in casa con
il Rovigo.

Pienamente soddisfatto della prestazione dei suoi coach Umberto Casellato
che, dopo la vittoria di oggi, dichiara: *«Siamo venuti a Rovigo per
cercare di fare la partita e ci siamo ampiamente riusciti; un po’ delusi
perché dagli altri campi non sono arrivati i risultati che avremmo sperato,
ma noi, come è giusto che sia, ci crederemo fino all’ultimo secondo che
questo campionato ci metterà a disposizione per farlo. I ragazzi hanno
messo in campo una prestazione davvero maiuscola, rispettando in pieno il
piano di gioco messo a punto in settimana; forse abbiamo preso qualche
penalità in più del previsto, ma alla fine dei conti, per quel che abbiamo
fatto vedere oggi, ritengo che il risultato sia più che giusto».*

Prossimo impegno, dunque, tra due settimane con il Mogliano tra le mura
amiche della caserma “Stefano Gelsomini” per l’ultima giornata di regular
season.

*La cronaca*

A dare il primo dispiacere agli 800 spettatori del Battaglini ci pensa
Matteo Zitelli dopo solo due minuti: l’azione parte dal neozelandese Amo
Wilbore, continua con una bella percussione di Mirko Amenta e si conclude
con il passaggio di Maicol Azzolini al flanker frascatano che schiaccia.
Azzolini trasforma e fa 0-7. Al 7’ i padroni di casa hanno l’occasione per
accorciare le distanze: Chillon dalla piazzola centra il palo e lo score
non si muove. Il Rovigo tenta la reazione, ma l’ottima difesa delle Fiamme
non permette ai polesani di trovare spazi. Al 21’ la maul cremisi fa un
ottimo lavoro e permette a Mirko Amenta di andare in meta di forza per il
parziale 0-12. Tre minuti dopo, una delle poche disattenzioni degli ospiti
permette a Torres di ridurre il divario: l’argentino si impossessa di un
pallone vagante all’altezza dell’out destro, la calcia in avanti e mette a
segno i primi cinque punti rossoblu. Passano altri quattro minuti e dal
piede di Chillon arrivano (28’ e 31’) i sei punti del sorpasso rodigino:
13-12. Ma i padroni di casa dimostrano di sentire fin troppo il match e al
37’ De Marchi rimedia un cartellino giallo. Stavolta le Fiamme riescono a
sfruttare la superiorità numerica e, quasi allo scadere della prima
frazione, dopo una serie di pick and go sulla linea di meta polesana, il
pallone arriva a Mirko Amenta (oggi “man of the match”) che mette a segno
la sua personale doppietta, riporta a +4 le Fiamme e chiude il primo tempo
sul 13-17.

I secondi quaranta minuti vedono la reazione dei padroni di casa: al 49’
Basson va in meta e riporta avanti i suoi 18-17. Inizia il botta e risposta
tra le due squadre, con Maicol Azzolini che riconquista il vantaggio con un
piazzato al 53’ (18-20) e il rossoblu Chillon che ristabilisce la
supremazia casalinga sempre dalla piazzola quattro minuti dopo (21-20).
Passano i minuti e in campo è vera e propria battaglia, con le Fiamme che
rivedono da vicino lo spettro dell’ennesima sconfitta per pochi punti, ma
al 70’ arriva il guizzo di Simone Marinaro: il mediano di mischia cremisi
deposita il pallone oltre la linea e mette a segno la meta del bonus per il
XV della Polizia di Stato. Ma poco dopo, stavolta sono gli ospiti a restare
in 14: Davide Fragnito, appena entrato in campo per rilevare Gianmarco
Duca, si prende un cartellino giallo e lascia i suoi a concludere il match
in inferiorità numerica. Sono minuti lunghissimi e duri quelli che dividono
le Fiamme dall’impresa, ma la difesa cremisi riesce a respingere al
mittente tutti gli attacchi dei Bersaglieri e il match si chiude sul 21 a
27.

*Il tabellino*

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 15 aprile 2017

*Eccellenza, XVII* *giornata*

FEMI-CZ Rovigo v Fiamme Oro Rugby 21-27 (13-17)

*Marcatori*: p.t. 2’ m. Zitelli tr. Azzolini (0-7), 21’ m. Amenta non tr.
(0-12), 24’ m. Torres tr. Chillon (7-12), 28’ c.p. Chillon (10-12), 31’
c.p. Chillon (13-12), 39’ m. Amenta non tr. (13-17); s.t. 49’ m. Basson non
tr. (18-17),53’ c.p. Azzolini (18-20), 57’ c.p. Chillon (21-20), 70’ m.
Marinaro tr. Azzolini (21-27)

*FEMI-CZ Rovigo*: Biffi (41’ Basson); Arrigo, Majstorovic, McCann, Torres;
Rodriguez, Chillon; De Marchi (58’ Ferro), Lubian, Ruffolo (cap.) (73’
Bordonaro); Parker, Boggiani (58’ Ortis); Iacob, Cadorini (66’ Cincotto),
Pavesi.

All. McDonnell, Wright

*Fiamme Oro Rugby*: Wilbore; De Gaspari, Sapuppo, Seno (3’ Valcastelli),
Bacchetti; Azzolini (73’ Buscema), Marinaro (71’ Calabrese); Amenta,
Cristiano (cap.), Zitelli (71’ Bergamin); Caffini, Duca (71’ Fragnito); Di
Stefano (58’ Tenga), Moriconi (71’ Vicerè), Cocivera (63’ Iovenitti).

All. Casellato

*Arb*. Blessano (Treviso)

*AA1 *Gnecchi (Brescia), *AA2* Laurenti (Bologna)

*Quarto Uomo*: Brescacin (Treviso)

*Cartellini*: 37’ giallo a De Marchi (FEMI-CZ Rovigo), 73’ giallo a
Fragnito (Fiamme Oro Rugby)

*Calciatori*: Chillon (FEMI-CZ Rovigo) 4/6; Azzolini (Fiamme Oro Rugby) 3/5

*Note*: giornata a tratti nuvolosa, campo in buone condizioni. Spettatori:
circa 800. Il mediano d’apertura delle Fiamme Oro Rugby, come da tradizione
nelle partite con la FEMI-CZ Rovigo, non ha vestito la maglia numero 10 per
onorare la memoria di Stefano Casotti, ex giocatore di entrambe le squadre.

*Punti conquistati in classifica*: FEMI-CZ Rovigo 1; Fiamme Oro Rugby 5

*Man of the Match*: Amenta (Fiamme Oro Rugby)

*15 aprile 2017*

*Cristiano Morabito – Media manager Fiamme Oro Rugby*


_________________________________________
Cristiano Morabito
Media Manager Fiamme Oro Rugby
tel +39 334 6911342 – +39 331 3731101
skype: cristiano_morabito
twitter: @crismorabito
facebook: cristiano.morabito
www.fiammeororugby.it