21/04/2013 – Nella penultima partita casalinga della stagione il Carlo Androne rimane ancora inviolato: il generoso Brescia non può nulla contro una Pro Recco Rugby a tratti distratta ma determinata a portarsi a casa anche oggi il bottino pieno per proseguire nella sua corsa verso i playoff.

“Il nostro obiettivo erano i cinque punti – dice coach Ceppolino – e siamo contenti di averli conquistati. Abbiamo avuto qualche calo di concentrazione ma abbiamo sempre avuto in mano la partita e sono molto soddisfatto della prestazione dei ragazzi che oggi hanno trovato spazio in campo: ho voluto sfruttare questo incontro per fare un po’ di turnover e chi ha giocato non ha deluso le aspettative”.

La prima marcatura per i padroni di casa arriva all’8’ quando l’arbitro Castagnoli concede una meta tecnica in seguito ai ripetuti falli commessi dai bresciani per cercare di arginare lo strapotere della mischia biancoceleste; Agniel trasforma e fa 7-0 (per il calciatore francese oggi 5/6 trasformazioni, per un totale di 10 punti). Il Brescia riesce faticosamente ad affacciarsi nella metà campo avversaria e al 19’ Bonifazi dalla piazzola può accorciare le distanze: 7-3. Da qui in poi, Pro Recco sempre in avanti, pur con qualche errore di handling di troppo, e arrivano altre due segnature: al 21’ il mediano di mischia D’Agostini è rapidissimo a correre in meta da una mischia avanzante e al 29’ tocca a Breda marcare una bella segnatura, che Agniel trasforma, come anche la precedente, per il 21-3. Sul finire del primo tempo Vallarino rimedia un cartellino giallo e sulla ripresa del gioco arriva la marcatura bresciana: al 40’ Miglietti segna, Quarantini non trasforma e la prima frazione si chiude sul 21-8.
Brevissimo intervallo e si riparte, con il Brescia deciso a non regalare niente agli avversari e il Recco a caccia della quarta meta, per conquistare il bonus. La segnatura non si fa attendere troppo: all’11’ una bellissima, rapida e precisa azione corale biancoceleste si conclude con il tuffo in meta di Tassara, Agniel non trasforma il calcio molto angolato e dunque 26-8. I lombardi non ci pensano proprio ad arrendersi e dal loro miglior momento dell’incontro viene fuori un’altra meta: al 21’ è ancora Miglietti a marcare, Ciserchia trasforma e fa 26-15. Al 32’ Quaranta rimedia un cartellino giallo e subito gli Squali ne approfittano: la mischia è sempre inarrestabile e al 32’ Salsi schiaccia oltre la linea, Agniel trasforma e 33-15. Al 37’ anche Pola finisce “in castigo” e, in doppia superiorità numerica, per i padroni di casa arriva anche la sesta meta: al 39’ Becerra buca la difesa bresciana, Agniel trasforma e arriva il 40-15 che chiude l’incontro.

Una piccola nota anagrafica alla partita: tra il 34’ e il 35’ della ripresa entrambe le squadre hanno cambiato il loro mediano di mischia e sono scesi in campo Esposito per la Pro Recco e Faggiano per il Brescia, classe 1971 il primo e classe 1995 il secondo, dunque la bellezza di 24 anni di differenza tra i due!

“Alla luce dei risultati di oggi delle nostre dirette avversarie per i playoff – spiega il coach biancoceleste – siamo riusciti a guadagnare un punto sia sui Lyons, che ci sono davanti ora di soli tre punti, che sul Verona, che ora è dietro di noi di quattro punti. Mancano tre partite alla fine del campionato e domenica prossima andremo a Cesena ad affrontare il Romagna come se fosse una vera e propria finale: per noi è un’altra partita fondamentale ed una trasferta lunga ed impegnativa”.

Gli Squali dunque domenica 28 aprile giocheranno in Romagna, contro una squadra ostica che fa del gioco di mischia il suo punto di forza. L’obiettivo è conquistare un’altra vittoria, fondamentale per proseguire la volata verso il sogno dei playoff.

Tabellino:

PRO RECCO RUGBY-RUGBY BRESCIA 40-15 (P.T. 21-8) (PUNTI 5-0)

RECCO: Becerra, Tassara, Breda (22′ st Torchia), Agniel, Bisso, Zanzotto (22′ st Canoppia), D’Agostini (34′ st Esposito), Salsi, Giorgi, Orlandi, Bonfrate (10′ st Metaliaj), Vallarino, Aluigi (34′ st Malgieri), Noto, Sciacchitano. A disposizione: Galli, Lopez, Villagra
Allenatore: Villagra – Ceppolino

BRESCIA: Gilardoni, Quaranta, Secchi Villa (12′ st Franceschini), Bonari, Bonifazi (37′ pt Mambretti), Quarantini (1′ st Ciserchia), Bosio (35′ st Faggiano), Gandolfi, Miglietti, Pedrazzani, Pola, Delbono, Castiglia (35′ st Saviello), Romano (37′ st Azzini), Cherubini (35′ st Medici). A disposizione: Tracconaglia.
Allenatore: Molinari – grangetto

Marcatori: p.t.: 8′ meta tecnica tr Agniel (7-0), 19′ cp Bonifazi (7-3), 21′ meta D’Agostini tr Agniel (14-3), 29′ meta Breda tr Agniel (21-3), 40′ meta Miglietti (21-8).
S.t.: 11′ meta Tassara (26-8), 21′ meta Miglietti tr Ciserchia (26-15), 32′ meta Salsi tr Agniel (33-15), 39′ meta Becerra tr Agniel (40-15).

Arbitro: Castagnoli di Livorno

Cartellini gialli: 39′ pt Vallarino, 31′ st Quaranta, 37′ st Pola.

Note: pioggia a tratti, terreno di gioco in perfette condizioni, spettatori 150 ca.

Risultati, classifica e prossimo turno:

Serie A – Girone A – XIX giornata – 21.04.13 – ore 15.30

Accademia FIR Tirrenia v Udine Rugby 14 – 21 (1-4)
Rubano Rugby v Franklin&Marshall Cus Verona 13 – 16 (1-4)
Pro Recco Rugby v Rugby Banco di Brescia 40 – 15 (5-0)
Donelli Modena v UR Capitolina 12 – 46 (0-5)
Lyons Piacenza v Romagna RFC 24 – 00 (4-0)
riposa: Aeroporto di Firenze

Classifica:
Unione Capitolina punti 68; Lyons Piacenza punti 67; Recco punti 64; Cus Verona punti 60; Accademia Nazionale Tirrenia punti 52; Udine punti 47; Rubano punti 31; Romagna punti 26; Firenze punti 24; Brescia punti 23; Modena 5.

Prossimo Turno Domenica 28 aprile 2013
Unione Capitolina – Accademia Nazionale Tirrenia; Brescia – Modena; Firenze – Lyons Piocenza; Romagna – Pro Recco; Udine – Rubano.