Una bella giornata di sole e un pubblico numeroso e molto caldo salutano l’esordio nel Campionato Nazionale d’Eccellenza dell’HBS GranDucato Parma Rugby al Fattori di L’Aquila che frutta una vittoria con cinque mete segnate e bonus guadagnato.

I padroni di casa partono subito a mille e molto aggressivi, mettendo in difficoltà i ragazzi di de Marigny e Prestera che commettono qualche errore di troppo e non riescono ad esprimersi al meglio in attacco. Nel primo quarto di gara i nero – verdi segnano 13 punti, frutto di due calci di Paolucci e di una meta di Lorenzetti, trasformata ancora dall’ala aquilana, poi i ducali si sciolgono ed iniziano a prendere ritmo in attacco.

Al 26’ Gerber muove il tabellino dell’HBS GranDucato. I ragazzi in maglia gialla chiedono la mischia su un fallo ai 5m, mischia che avanza e permette a Cigarini di aprire bene la palla per l’apertura sudafricana che schiacci l’ovale in mezzo ai pali. Mortali trasforma per il 13 – 7. In dieci minuti l’HBS GranDucato segna altre due mete. al 33’ at termine di un’ottima azione iniziata da Jones, che batte velocemente un mark e parte lanciato evitando alcuni placcaggi prima di servire Gerber che fissa l’avversario e poi lancia Onori in meta. Al 36’ l’invenzione è di Cigarini, che parte veloce alla chiusa, serve Vella che gli restituisce l’ovale e poi arriva in meta. Mortali trasforma per il primo vantaggio dei ducali.

I ragazzi di de Marigny e Prestera, passati a condurre, si rilassano leggermente e subiscono una meta ad un minuto dal termine della prima frazione. Touche per gli avversari, palla allargata e Francesio trova il buco per schiacciare l’ovale in mezzo ai pali. Paolucci trasforma e L’Aquila va al riposo avanti 20 – 19.

Nella ripresa l’HBS GranDucato parte molto deciso e attacca con un buon ritmo organizzando buone azioni e schiacciando gli avversari nella loro metà campo. Al 12’ Santelli, posizionato all’ala, trova la meta. Dopo una serie di mischie ai 5 m ripetute per i falli aquilani, Dunbar parte dalla base, l’ovale viene allargato verso destra e poi viene mosso nell’altro senso finché non arriva a Santelli che può arrivare alla bandierina per marcare. Jones trasforma  per il 26 – 20.

La reazione de L’Aquila frutta solo un calcio di punizione da posizione difficile realizzato da Paolucci, poi i ducali riprendono a macinare gioco e trovano la quinta meta al 28’. Bel buco centrale di Jones che placcato resta in piedi il tempo necessario perché arrivi il sostegno, palla allargata che arriva a Castagnoli all’ala che si invola alla bandierina e schiaccia l’ovale a terra. Jones trasforma per il 33 – 23 finale.

Negli ultimi dieci minuti il ritmo cala, complice anche la fatica, e i ragazzi di de Marigny e Prestera contengono senza troppi problemi i tentativi dei padroni di casa di riaprire la partita. Molto buona la prova della mischia che è sempre avanzata, sia su propria introduzione che su quella avversaria.

“Sono molto soddisfatto del risultato perché volevamo partire bene e ci siamo riusciti portando a casa anche il punto di bonus da un campo difficile come quello di L’Aquila. Non dobbiamo esaltarci troppo perché questa è solo la prima partita e la strada è ancora lunga. Bisogna rimanere concentrati sul nostro obiettivo finale. Ora sfrutteremo oggi e domani per recuperare sia mentalmente che fisicamente poi inizieremo a preparare la partita di domenica prossima contro Rovigo, che sarà un avversario diverso. Dobbiamo lavorare bene questa settimana perché vogliamo una vittoria anche nell’esordio casalingo” ha detto l’allenatore dell’HBS GranDucato Parma Rugby Roland de Marigny.

Marcatori: 5’ pt C.P. Paolucci; 15’ pt  C.P. Paolucci; 18’ pt. meta Lorenzetti, tr. Paolucci; 26’ pt meta Gerber, tr. Mortali; 33’ pt meta Onori, n.t.; 36’ pt meta Cigarini, tr. Mortali; 39’ ptmeta Francesio, tr. Paolucci; 12’ st meta Santelli, tr. Jones; 17’ st C. P. Paolucci, 28’ st meta Castagnoli tr. Jones.

L’Aquila Rugby 1936: Francesio, Paolucci, Di Massimo (40’ st Del Pinto), Lorenzetti, Giampietri, Hostiè, Menè, Cialone (26’ st Fagnani), Zaffiri (Cap), Calcagnoo, Du Toit, Vaggi (22’ st Nicolli), Lombardi (5’ st  Subrizi), Gatti (10’ st Breglia), Massafra

Non entrati: Ceccarelli, , Di Cicco, Rathore

Allenatore: Di Marco

HBS GranDucato Parma Rugby: Jones, Castagnoli, Mortali, Galante, Onori (8’ st Mc Cann), Gerber, Cigarini (3’ st Bronzini), Dunbar (Cap), Contini, Santelli (12’ st Barbieri), Vella (17’ st Caffini), Pascu, Tripodi (21’ st Turroni), Manici (34’ st Denti), Goegan (21’ st Rizzelli)

Non entrati: SilvaAllenatori: de Marigny – Prestera