Roma – Benvenuti al nord, o meglio bentornati. Parafrasando il titolo di un
famoso film di qualche anno fa interpretato da Alessandro Siani e Claudio
Bisio, si può parlare dell’importante notizia venuta a galla nelle ultime
ore: la Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl), infatti, tornerà ad
avere una rappresentante del nord Italia nelle sue competizioni ufficiali e
nello specifico nella finale (in data unica) di Coppa Italia che si
disputerà a L’Aquila il prossimo 3 febbraio. E il nome del club non può
lasciare insensibili coloro che hanno seguito i passi del movimento di
rugby a 13 italiano sin dagli albori: la Rex Albinea, infatti, fu una delle
primissime squadre a partecipare alle competizioni dell’attuale Lirfl,
salvo poi fermarsi nelle ultime due stagioni per una serie di problemi
organizzativi. Ora, tramite l’impegno di Marco Parrello (che fu fondatore
dell’Albinea) e di Luca Ruggeri (centro classe 1991 della Nazionale che
fungerà da player-manager del nuovo gruppo), è stato possibile riformare
una squadra che cercherà di giocarsi le sue carte in terra aquilana e che
soprattutto riprenderà un discorso continuativo di partecipazione alle
competizioni di rugby a 13. «Nel nostro organico ci saranno ragazzi
provenienti dalle province di Reggio Emilia e Bologna, ma non solo – dice
Ruggeri – Il bacino è molto più ampio e accoglie anche altre regioni del
nord Italia: proprio per questo motivo non sarà facile allenarci assieme
prima dell’evento e quindi il prossimo 3 febbraio dovremo essere molto
bravi a trovare un’intesa di gruppo istantanea per poter ben figurare. La
cosa più importante, comunque, sarà divertirci e alimentare la nostra
passione nei confronti del rugby league in particolare e della palla ovale
in generale». Il ritorno dell’Albinea nelle competizioni della Lega
Italiana Rugby Football League (Lirfl) rappresenta un ulteriore segnale di
crescita del rugby a 13 e conferma che il 3 febbraio lo spettacolo a
L’Aquila sarà davvero di alta qualità.

Area comunicazione Lega Italiana Rugby Football League

*Informazione ai sensi del Codice della Privacy (D.L. 196/2003) – Il vostro
indirizzo ci è pervenuto da pubblici registri, elenchi, atti o documenti
conoscibili da chiunque o a seguito di una vostra e-mail a noi indirizzata.
Il vostro indirizzo sarà utilizzato esclusivamente per inviarvi le nostre
comunicazioni e notizie e non sarà comunicato o diffuso a terzi. Nel caso
avessimo disturbato la vostra privacy, inviateci una e-mail ed il vostro
indirizzo verrà prontamente rimosso dalla nostra mailing list.*