Roma – Tempo di semifinali scudetto per il campionato della Lega Italiana
Rugby Football League (Lirfl). Domenica, infatti, saranno di fronte a
L’Aquila (inizio alle ore 16) i padroni di casa dell’Aquila Neroverde e i
calabresi dei Crociati, mentre nella non distante Spoleto (inizio alle
16,30) scenderanno in campo gli Hammers Umbria e i capitolini dei
Gladiators. Sfide incerte e dal pronostico imprevedibile che sicuramente
proporranno un alto livello tecnico di rugby a 13.
Gli Hammers vivono la vigilia del loro appuntamento con la serenità di chi
sa di avere un buon gruppo, reduce tra l’altro dalla conquista della
seconda Coppa Italia consecutiva. «Ma di fronte avremo una squadra dura da
affrontare – avverte Giacomo Franzoni, centro classe 1990 che è capitano
della Nazionale ed è uno dei pilastri della squadra umbra – Conosco
giocatori e tecnici dei Gladiators e so che ci daranno filo da torcere. Tra
l’altro quella capitolina è una formazione che da anni gioca assieme,
mentre noi abbiamo qualche elemento nuovo nel gruppo: la qualità c’è, ma
bisogna capire se abbiamo raggiunto il giusto grado di amalgama». Diversi
addetti ai lavori affidano agli stessi Hammers (e all’Aquila) il ruolo di
favoriti per lo scudetto. «Sono costretto a ripetermi – rimarca Franzoni –
Bisognerà capire se gli allenamenti saranno stati sufficienti per far
nascere il giusto spirito di gruppo: la Coppa Italia è stata un’esperienza
positiva, ma il campionato è tutta un’altra cosa. Inoltre ho potuto vedere
L’Aquila e sono davvero forti e anche i Gladiators sono un’ottima squadra.
Comunque dal punto di vista fisico stiamo bene: molti dei nostri giocatori
hanno fatto parte del Perugia che è arrivato in serie A di rugby a 15
tramite i play off e quindi questi ragazzi si sono allenati fino a poco
tempo fa, ma anche gli altri che hanno impreso l’impegno sono in buone
condizioni atletiche». La sfida con i Gladiators, comunque, sarà decisa dai
dettagli. «Prevedo un match molto equilibrato e tattico – pronostica
Franzoni – La cornice? Spoleto ha dimostrato subito una gran voglia di
ospitarci e siamo felici di aver avuto questa possibilità, speriamo di
ripagare l’ambiente con una bella vittoria».

Area comunicazione Lega Italiana Rugby Football League

*Informazione ai sensi del Codice della Privacy (D.L. 196/2003) – Il vostro
indirizzo ci è pervenuto da pubblici registri, elenchi, atti o documenti
conoscibili da chiunque o a seguito di una vostra e-mail a noi indirizzata.
Il vostro indirizzo sarà utilizzato esclusivamente per inviarvi le nostre
comunicazioni e notizie e non sarà comunicato o diffuso a terzi. Nel caso
avessimo disturbato la vostra privacy, inviateci una e-mail ed il vostro
indirizzo verrà prontamente rimosso dalla nostra mailing list.*