Roma – L’Aquila fa sul serio. Dopo i 72 punti all’esordio contro gli altri
abruzzesi della Lega Italica nel primo match del campionato organizzato
dalla Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl), i ragazzi di coach
Alessandro Marozzi hanno “bissato” con un’altra vittoria larga: sabato
scorso, nella prestigiosa cornice casalinga del “Fattori”, a fare le spese
della verve degli aquilani sono stati i Gladiators, travolti per 56-0.
«Siamo partiti subito fortissimo, schiacciando gli avversari nei primi
venti minuti e ipotecando il successo – dice la seconda linea classe 1991
Gianmarco Mercurio – Poi abbiamo avuto un rallentamento, ma siamo rimasti
molto attenti in fase difensiva e non abbiamo concesso nulla ai Gladiators.
Nel secondo tempo è stata ordinaria amministrazione del vantaggio maturato
e gestione delle energie». Un altro risultato largo che è dipeso anche da
un’opaca prestazione del team capitolino. «Mi aspettavo sicuramente di più
dai Gladiators che in Coppa Italia ci avevano dato decisamente più filo da
torcere, anche se c’è molto nostro merito nel punteggio finale» rimarca
Mercurio, da tempo nel giro della Nazionale italiana di rugby a 13.
L’Aquila è già proiettata alle fasi finali del campionato e non si
nasconde. «L’unione di forze tra il nostro gruppo e quello dei Sea Boars,
vincitori della recente Coppa Italia, ha fatto nascere una squadra
decisamente importante e completa – sottolinea Mercurio – In tanti ci danno
come favoriti per la vittoria dello scudetto e noi non abbiamo paura di
prenderci questo ruolo. Tra l’altro nelle ultime stagioni siamo arrivati
spesso vicini all’obiettivo senza mai centrarlo: è decisamente arrivato il
momento di vincere».
Domenica prossima alle 15,30 si giocherà la partita d’andata dell’altro
confronto tra gli umbri degli Hammers e i siciliani della Syrako: il primo
match di disputerà in Umbria, il ritorno a campi invertiti. Il campionato
italiano della Lega Italiana Rugby Football League sta entrando nelle fasi
decisive.

Area comunicazione Lega Italiana Rugby Football League

*Informazione ai sensi del Codice della Privacy (D.L. 196/2003) – Il vostro
indirizzo ci è pervenuto da pubblici registri, elenchi, atti o documenti
conoscibili da chiunque o a seguito di una vostra e-mail a noi indirizzata.
Il vostro indirizzo sarà utilizzato esclusivamente per inviarvi le nostre
comunicazioni e notizie e non sarà comunicato o diffuso a terzi. Nel caso
avessimo disturbato la vostra privacy, inviateci una e-mail ed il vostro
indirizzo verrà prontamente rimosso dalla nostra mailing list.*