Davanti ai 2500 spettatori che hanno riempito la tribuna principale
dello stadio “Lanfranchi”, l’Arca Gualerzi Amatori conquista il derby
battendo 13 a 10 i cugini della Rugby Parma, riportando a casa il Trofeo
del Ducato.

Come nella gara di andata lo scorso 13 gennaio al “Banchini”, è quindi
ancora un piazzato allo scadere a decidere il derby anche se questa
volta a sorridere sono i blucelesti che, dopo aver condotto la gara sin
dall’inizio grazie alle due mete nel primo tempo di Spagnoli e Tolaini
ed essersi fatti raggiungere a 25 minuti dalla fine da un piazzato di
Righi Riva, agguantano la vittoria con un calcio di Negrello
all’ottantesimo e naturalmente conquistano il Trofeo del Ducato, opera
dell’ex bluceleste Stefano Fedolfi,  che fino al prossimo derby sarà
esposta nella Club House della Cittadella del Rugby.

Gara caratterizzata da numerosi errori da entrambe le parti
probabilmente a causa della pressione del derby e dell’emozione di
giocare davanti a tanti spettatori. Una Rugby Parma superiore in ischia
ordinata,  un Amatori Parma che domina nelle rimesse laterali e 30
giocatori in campo che lottano per tutti gli ottanta minuti regalano
comunque ai presenti una bella giornata di sport che dimostra la
vitalità del rugby a Parma.

Rugby a Parma che non è solo seniores ma anche femminile con le mamme
della Rugby Parma che a squadre miste con le Amatori Girls e alcune
ragazze del Rugby Colorno si sono sfidate a touch in squadre miste prima
del derby per ricordare Rebecca Braglia e le under 12 di Amatori e Rugby
Parma che, dopo aver fatto il corridoio all’ingresso in campo delle
squadre, nel’intervallo si sono sfidate in campo.

*//*

*/Cronaca della gara/*

Calcio d’inizio con i blucelesti che partono all’attacco e dopo 4 minuti
vanno in meta con Spagnoli sull’out di sinistra dopo una cavalcata di
trenta metri finalizzando un’azione veloce dei trequarti. Sembra un
dominio dei padroni di casa ma alla ripresa del gioco la Rugby Parma
sale in cattedra mantenendo a lungo il possesso ma grazie ad un’ottima
ed ordinata difesa dei blucelesti non riesce a capitalizzare ed è anzi
l’Amatori che allunga con una meta di Tolaini, alla quinta segnatura
nelle ultime tre gare, a finalizzare una rolling maul sugli sviluppi di
una touche nei 22 degli ospiti.
La seconda metà del primo tempo è più equilibrata con numerosi errori da
parte di tutti e due i quindici in campo ma a 3 minuti dall’intervallo è
la Rugby Parma a segnare i primi suoi punti della partita con una meta
di Zanichelli che finalizza un’altra bella azione dei propri trequarti.

Nella ripresa cala il ritmo di gioco anche a causa dei numerosi fischi
dell’arbitro un po’ troppo fiscale e i due allenatori ricorrono alla
panchina mettendo in campo forze fresche. Al 74’ arriva il pareggio di
Righi Riva grazie ad un piazzato da posizione centrale ed è lo stesso
estremo gialloblu pochi minuti dopo che potrebbe mandare per la prima
volta in vantaggio i sui ma la punizione da posizione non difficile va a
lato dei pali. Quando mancano 20 minuti alla fine della partita arriva
il primo giallo della gara al bluceleste Masini per un placcaggio alto e
la Rugby Parma accelera ma ancora una volta la difesa dei ragazzi di De
Rossi è superlativa e anche con un uomo in meno l’Arca Gualerzi non
subisce punti. A 5 minuti dal termine è la Rugby Parma a trovarsi con un
uomo in meno con Adorni che viene ammonito per gioco pericoloso. A
questo punto l’Amatori si riversa in attacco e allo scadere subisce il
fallo da posizione centrale che Negrello non fallisce portando
nuovamente in vantaggio i padroni di casa. Sembra finita ma
inspiegabilmente l’arbitro concede 8 lunghissimi minuti di recupero dove
la Rugby Parma non riesce ad andare a segno ed anzi i blu celesti invece
di mantenere il possesso continuano a giocare sfiorando un’altra meta.

Al fischio finale esplodono i tifosi blucelesti e tutti corrono ad
abbracciare capitan Beppe Carra, che conclude dopo 23 anni la carriera
da giocatore dell’Amatori Parma con la vittoria nel derby. Dopo i
festeggiamenti di rito, i due presidenti Daniele Ragone e Bernardo Borri
premiano i migliori in campo di ciascuna squadra, Giusepppe Carra per
gli Amatori e Giangiacomo Slawitz per la Rugby Parma.

*//*

*//**/Il tabellino/*

*Arca Gualerzi Amatori vs Rugby Parma             13 – 10* (Pt 10 – 7)

/Marcatori: Pt 4’m Spagnoli (5-0), 20’m Tolaini (10-0), 37’m Zanichelli
tr Righi Riva (10-7); St 54’cp Righi Riva (10-10), 80’cp Negrello (13-10)*
*
*Arca Gualerzi Amatori: *Maghenzani; Spagnoli (79’ Tonelli), Carra
(Cap.), Masini, Dondi; Gherri (55’ Dodi), Negrello; Colombo, Cantoni,
Ciusa; Scarica (46’ Philip), Andreozzi (55’ Kouassi); Calì (50’
Visentin), Tolaini (50’ Saccò), Bertozzi (50’ Zanacca). All.: De Rossi
*Rugby Parma: *Righi Riva; Zanichelli, Rosi, Calabrese (60’ Massera),
Pelizza; Pelagatti S. (cap.) (80’ Bonserio), Guatelli (55’ Manganiello);
Bondioli (46’ Cavazzini), Slawitz, Busetto; Adorni, Benchea C. A; De
Rosa (66’ Cammi), Silvestri (75’ Strina), Zanetti (51’ Bersani). All.
Pascu e Gutierrez
Arbitro: Tommaso Battini (Bo)
Giudici di linea: Lorenzo Negro (Mo); Carmine Marrazzo (Bo)
Ammoniti: 61’ Masini (Amatori); 76’ Adorni (Rugby Parma)
Punti conquistati in classifica: Amatori Parma 4; Rugby Parma 1
Spettatori: 2500 circa/