In calce l’articolo sulla partita della Rugby Parma a Rieti. In allegato una foto. Cordiali saluti. Marina

————————————-

Dott.ssa Marina Tragni
Resp.le stampa, web e comunicazione
Rugby Parma Fc 1931
web: http://www.rugbyparma.it/
Cell: 340/3405922
mail: marina-tragni@libero.it mailto:marina-tragni@libero.it

————————————————————————

LA RUGBY PARMA RIENTRA DA RIETI CON 4 PUNTI

Domenica positiva per i ragazzi di Liviu Pascu e Mono Gutierrez che rientrano dalla lunga trasferta di Rieti con quattro punti in tasca seppure con un rimpianto per l’ultima azione della partita che avrebbe potuto valere il punto di bonus offensivo.

I gialloblù partono con il piglio giusto e mantengono per i primi minuti la supremazia territoriale di fronte a un Arieti Rugby Rieti determinato e aggressivo nei punti di incontro che alterna percussioni centrali a giocate al largo in velocità. Una serie di falli da parte dei padroni di casa porta la Rugby Parma a giocare una palla in maul e a sbloccare il risultato con il giovane tallonatore Strina al 9′. La reazione reatina è ben contenuta dai parmigiani che mantengono comunque il pallino del gioco. Al 19′, un calcio di liberazione dei laziali permette a Righi Riva di contrattaccare ed impostare una bella azione alla mano, con Samuele Pelagatti che attacca la linea, approfittando anche del bel movimento di Zanichelli, oggi schierato all’ala, e segna intoccato. Ancora una volta i reatini reagiscono e nella seconda metà del parziale prendono in mano le redini del gioco costringendo gli ospiti ad arretrare. Dopo aver retto per vari minuti alle ripetute percussioni, la difesa gialloblù capitola allo scadere con conseguente meta alla bandierina dell’ala di casa. La trasformazione non riesce e le squadre vanno al riposo sul 5-14.

Al rientro in campo, il vantaggio non è rassicurante, soprattutto quando i gialloblù si trovano in inferiorità numerica per il giallo a Cosmin Benchea per l’ultimo di una serie di falli della difesa. Gli amarantocelesti provano ad approfittarne, ma le giocate migliori non sono le loro e il punteggio rimane invariato. Ristabilita la parità numerica, al 21′ una serie ripetuta di percussioni da parte degli avanti parmigiani viene fermata da un fallo in prossimità della linea di meta che offre a Righi Riva l’opportunità di allungare dalla piazzola per il 5-17. Il doppio cambio di piloni gialloblù sembra dare il colpo di grazia alle speranze di rimonta dei laziali, con le mischie ordinate che diventano la piattaforma per attacchi in avanzamento. Al 30′, gli avanti di casa sotto pressione per una serie di mischie chiuse nei propri 5 metri, costringono l’arbitro ad assegnare la meta tecnica dopo l’ennesimo fallo su chiara occasione da meta. 5-24 e partita in ghiaccio con qualche minuto ancora per provare a incassare il punto di bonus. La mischia di casa si trova ancora in difficoltà sulla propria linea di meta e commette di nuovo una serie di falli in mischia chiusa allo scadere. Questa volta, però, la troppa fretta di giocare la palla porta ad un in avanti su placcaggio a cui segue il fischio finale.

Sicuramente una buona vittoria in trasferta per la Rugby Parma contro una compagine che in casa sarà un osso duro per tutti.

“Ci aspettavamo una partita molto fisica e così è stato– questa la dichiarazione di coach Pascu a fine match – Era importante portare a casa la vittoria in un incontro che sapevamo difficile e ci siamo riusciti. La mischia, tra alti e bassi, complessivamente è andata bene, soprattutto dopo i cambi nel secondo tempo con giocatori più freschi. La nostra giovane squadra sta crescendo molto bene e continuamente però, se vogliamo battere le squadre più forti, dobbiamo lavorare ancora. Anche domenica prossima ci aspetta una partita molto dura e fisica, forse anche più di quella di oggi. Dobbiamo essere preparati ad affrontare gli avversari fisicamente ma soprattutto a dare più velocità al gioco, al contrario di oggi quando siamo stati troppo lenti e abbiamo fatto un po’ il gioco dell’avversario”.

Domenica prossima, in occasione della prima giornata di riposo per il primo turno del 6 Nazioni, ci sarà il recupero della seconda giornata di campionato rinviata in ottobre per il Palio straordinario, contro il CUS Siena sul temuto campo del Sabbione.

RUGBY PARMA: Righi Riva, Zanichelli, (v. cap.), Rosi, Pelizza (64’ Massera), Tucconi, Pelagatti S. (cap., 62’ Imparato), Guatelli (52′ Manganiello), Benchea C., De Rossi, Slawitz, Colla (13’ Zilioli, 44’ Bandini), Bondioli, De Rosa, Strina (43’ Cammi), Palma (61’ Pelagatti M.). All.: Pascu e Gutierrez.

ARIETI RUGBY RIETI: Perugini V., Gudini, Rosati (35’ Carotti F.), Ratilainen, Bozza, Pellegrino, Izzo, Carotti G. (v. cap.), Angelucci Al. (65’ De Amicis), Steri (50’ Paniconi), Rosati, Rossi (cap.), Biondi, Cucco, Perugini T. (55’ Rinaldi); a disposizione: Chiaretti, Angelucci An., Del Zoppo. All.: Bordon.

Arbitro: Tommaso Battini (BO)

Arieti Rugby Rieti vs Rugby Parma: 5-24 (5-14) pt 0-4

MARCATORI:
1° T: 9’ mt Strina tr Righi Riva, 19’ mt Pelagatti S. tr Righi Riva, 39’ mt Bozza nt,
2° T: 21’ cp Righi Riva, 30’ mt tecnica RPFC

NOTE: 48’ giallo Benchea C.