Ottima vittoria per il Blugeo Rugby Colorno che sbanca il “Montano” di Livorno incamerando anche il punto di bonus per le mete segnate e risponde alla vittoria del Noceto su Piacenza, della Lazio a Badia e del Mogliano su San Donà, rimanendo in piena corsa per l’accesso ai play – off, a tre punti dalla vetta occupata da Noceto e Lazio e ad un punto dal terzo posto del Mogliano.

I ragazzi di Mordacci e Prestera sanno di dover vincere la partita ed entrano in campo molto concentrati e determinati. Pronti via ed i biancorossi vanno subito in vantaggio grazie all’inserimento dell’estremo Cook, ex livornese, che riceve l’ovale al largo, dopo che una bella penetrazione dell’attacco colornese in mezzo al campo aveva superato la prima linea difensiva dei locali,e lo  schiaccia in meta. Canale trasforma per il 7 – 0. Nemmeno il tempo di riprendersi ed i labronici sono subiscono nuovamente la marcatura pesante, questa volta ad opera di Privitera, al termine di una bella maul. L’apertura colornese non centra i pali e all’8’ il risultato è 12 – 0 per gli ospiti.

I padroni di casa non riescono a reagire e sono messi alle corde dal Blugeo Colorno che continua ad attaccare imbastendo ottime azioni. Al 29’ l’episodio che chiude la gara. Neri viene ammonito e lascia i suoi in 14. I biancorossi approfittano subito della superiorità numerica e segnano due mete in meno di cinque minuti. Al 30’ è Russo che iscrive il suo nome nel tabellino segnando una meta dopo un ottima maul, meta trasformata da Canale, mentre al 34’ è Cantusci a finalizzare un’ottima azione alla mano degli ospiti. Il primo tempo si chiude quindi sul 24 – 0 per i ragazzi di Mordacci e Prestera che hanno già guadagnato un punto di bonus.

Nella ripresa il Blugeo Colorno rallenta un po’ il ritmo, forte anche dell’ampio margine di vantaggio, e cerca di controllare gli attacchi dei labronici che vogliono riaprire la partita. Al 13’ viene espulso Hughson, colpevole di aver effettuato uno spear tackle, ma i padroni di casa non riescono ad approfittare della superiorità numerica ed anzi subiscono ancora due mete dai biancorossi. Al 27’ Cook fa ancora male ai suoi ex compagni arrivando a schiacciare l’ovale in area di meta per la seconda marcatura di giornata, mentre cinque minuti dopo è Vedrani che stoppa un calcio di alleggerimento dei padroni di casa, recupera l’ovale e segna la meta, trasformata da Canale. A tempo scaduto arriva la meta della bandiera per il Livorno con il numero 8 Griffiths.

I ragazzi di Mordacci e Prestera si apprestano ad affrontare le ultime tre partite padroni del proprio destino ed in un ottimo momento di forma. Domenica prossima, 18 aprile, i biancorossi faranno visita a Milano prima di affrontare, sempre in trasferta, il Noceto il 25 aprile e chiudere poi la stagione regolare in casa contro il Badia il 2 maggio.

Livorno: Ubaldi; Gambini, Neri (33’ st Chiesa), Martinucci, Esposito G. (34’ pt Antraciti); Mazzantini (cap.), Battagello F.; Griffiths, Saccà A. (32’ Brancoli G.), Cortesi; Squarcini E., Bernini G.; Burke (33’ st Lazar), Salvi (29’ st Bufalini), Lovotti (33’ st Bellini). All.: Matteo Mazzantini.

Blugeo Rugby Colorno: Cook; Cantusci (29’ st Terzi), Hughson, Spadaro, Palumbo; Canale, Brandizzi (11’ st Bressons); Stead (cap.) (1’ st Da Lisca), Vedrani, Zitelli; Lopez (33’ st Luna), Pascu; Golfetti (11’ st Turroni), Privitera (1’ st Zani), Russo. All.: Michele Mordacci e Cristian Prestera.

Arbitro: Navarra di Udine.

Marcatori: PT 2’ m. Cook tr. Canale, 8’ m. Privitera, 30’ m. Russo tr. Canale, 34’ m. Cantusci; ST 27’ m. Cook, 32’ m. Vedrani tr. Canale, 40’ m. Griffiths (Liv.).

Note: in classifica 0 punti Livorno, 5 per il Colorno. Cartellino rosso per Hughson (13’ st). Cartellini gialli per Neri (29’ pt) e Terzi (38’ st).