doc icon Comunicato-Cus-Torino-44.doc

CS – CUS AD MAIORA RUGBY
1951:
Il CUS Ad Maiora pareggia in rimonta a Benevento (8-8). Bei successi
per la cadetta di serie C sul Piemonte (43-3) e dell’Under 18 Elite in casa
dell’Asr Milano (33-20).
Tornare a giocare in campionato dopo
oltre un mese di pausa, riserva sempre qualche incognita. Se in più ci si mette
un campo ai limiti della praticabilità la difficoltà si moltiplica. Ecco allora
che il CUS Ad Maiora Rugby 1951 rischia di cadere nel fango di Benevento e si
salva in rimonta, conquistando un pareggio per 8-8 e due punti che gli
consentono di rimanere secondo in classifica, raggiunto dai Rangers Vicenza a
quota 35, a -4 dalla capolista Valsugana. Partita curiosa in cui la totale
assenza di “grip” impedisce quasi sempre ai calciatori di
approfittare dei falli subiti per convertire  le occasioni in punti. Si fa veramente fatica
a stare in piedi, ma l’Ottopagine interpreta meglio il primo tempo e passa in
vantaggio al 13′ con una meta dell’apertura Meaney, che però non riesce a
trasformare. Passano due minuti e l’australiano si riscatta dalla piazzola,
infilando fra i pali un piazzato (8-0).
Nel finale del tempo i cartellini
gialli sventolati e Merlino e a Petrone a distanza di un minuto non danno
sostanziali vantaggi numerici. Finisce così il primo tempo che vede i cussini
migliori in mischia e i sanniti più convincenti in touche. I ragazzi di coach
Regan Sue si ripresentano in campo desiderosi di recuperare e trovano la meta
già al 2′ su una delle poche azioni in velocità consentite dal terreno scivoloso.
Spingono Iacob e Ursache e poi Thomsen apre il gioco verso i trequarti. La
manovra si allarga e Tinebra è bravo a finalizzare. Thomsen fallisce
l’addizionale (8-5). Gli universitari continuano a spingere e costringono gli
avversari nei loro 22 metri.  Fioccano
gli errori e considerate le condizioni 
non se può fare a meno. Gli ospiti più volte rinunciano a piazzare, ma
al 37′ la chance di calciare da posizione centrale è troppo ghiotta e Thomsen
non se la fa sfuggire (8-8). Per i campani si tratta del secondo risultato di
prestigio, dopo il successo ai danni del Gran Sasso. Il pareggio tutto sommato
può stare bene anche al CUS, che limita i danni in una giornata particolare e
per l’undicesima volta su dodici in stagione muove la classifica.    
 
OTTOPAGINE BENEVENTO – CUS TORINO  8-8 ( primo
tempo 8-0 )
OTTOPAGINE
BENEVENTO: Fragnito A. , Cavuoto ( 8′ st
Casillo), Ciarla ( 6′ st Altieri), Petrone, Esposito, Meaney, Botticella, Garner,
Fragnito D., Passariello M. (40′ st Fragnito A. ), Ceglia (7′ st Quarto) ,
Valente, Notariello, Bosco, Racioppi (24′ st Grieco, 40′ Zollo) All: Alessandro
Gramazio
CUS TORINO: Monfrino,
Civita, Martinucci, Perju, Tinebra, Thomsen, Jaluf (3′ st Bestetti), Ursache, Spaliviero,
Alparone, Malvagna ( 24′ st Sebastiano Lo Greco), Merlino, Iacob (st Nicita),
Lo Faro ( 7′ st Martina), Modonutto ( 8’st Montaldo)  All: Regan Sue
Marcatori: 13′ pt meta Meaney S. (5-0), 15′ pt c.p.
Meaney (8-0), 2′ st meta Tinebra (8-5), 37′ st c.p. Thomsen (8-8)
Ammonizioni: 34′ pt Merlino, 35′ pt Petrone
Maramaldeggia all’Albonico la cadetta
di serie C, che infligge al Piemonte un rotondo 43-3. Nicola Catalfamo schiera
Amadini estremo, Murgia e Valenti alle ali, Gorrea (st Fortunato) e Vincenzo
Listone ai centri, Michele Listone (st Vergnano) e Oddone (st Alotto) in
mediana, Scaramozzino, Amadio e Polla in terza linea, Campi e Di Tizio in
seconda e Carbonatto (st Currò), Dell’Anna (st Trogolo Got) e Garbet (st
Cascitelli) in prima. A disposizione Spinelli. Nonostante il campo fangoso i
Bulls riescono a imporre un gran ritmo alla sfida. Al 1′ recuperano il pallone
e alimentano un’azione alla mano, che viene finalizzata da Valenti. Vincenzo
Listone al calcio fa 7-0. Il Piemonte al 12′ spedisce fra i pali una punizione
(7-3). Passano tre minuti e su iniziativa partita da una touche Gorrea non
lascia scampo ai biellesi. Listone è ancora preciso per il 14-3. Al 28′ la
mischia cussina avanza come uno treno e Scaramozzino schiaccia (19-3). Negli
ultimi 10′ c’è spazio per le mete di Campi (32′) e di Amadio (36′) su touche
rubata, entrambe trasformate da Listone (33-3). I giochi sono fatti e nel
secondo tempo i padroni di casa arrotondano il bottino con un contrattacco di
Amadio (38-3) e una maul concretizzata da Scaramozzino (43-3), che si merita il
titolo di “man of the match”. Nello stesso campionato l’Amatori
Torino di Antonio Campagna pareggia per 10-10, sempre a Grugliasco, contro il
Borgomanero.
Bella vittoria anche per l’Under 18
Elite, che a Milano batte l’Asr per 33-20. I ragazzi di Andrea Oliva e Dragos
Bavinschi vanno a segno nel primo tempo con Porporato su maul e Nevio Racca,
entrambe le volte trasformate da Porporato, e poi subiscono due segnature
locali, per il 14-10 al riposo. Nella ripresa arrivano la meta di Novello,
sugli sviluppi di una maul, un piazzato dei milanesi, e le altre mete di Edward
Reeves su intercetto e di Bracco su azione alla mano, entrambe trasformate da
Porporato. L’ultima meta trasformata dai padroni di cassa fissa il punteggio
finale. Nonostante il campo pesante, i cussini conquistato cinque punti
importanti. Superata, invece, l’Under 18 territoriale in casa per 31-7 a opera
dell’Alessandria.
All’Albonico l’Under 16 Elite guidata
da Manuel Musso esce sconfitta per 25-5 dal Fiumicello. Con capitan Cisi in
panchina, vanno in campo Bartoletti estremo (1′ st Mastrodonato), Sacco e
Denunzio (1′ st Girotto) ali, Giuliani (4′ st Bussolino) e Gianusso centri, George
Reeves apertura, Campagna mediano di mischia, Fissore, Ghezzo e Ilucas terze
linee, Eschoyez e Nicoletti seconde linee, Ragazzini e Degrandi piloni e
Vetturini tallonatore. Arbitra Giacomo Amato di Torino. I bresciani si dimostrano
superiori come squadra e anche a livello individuale e vanno in vantaggio
all’8′ con una bella intesa fra Durante e Matteo Dacosi (0-5). Al 12′
Rossignoli calcia a seguire e Bartoletti salva una meta quasi fatta. Subito dopo,
però, il Fiumicello non perdona con Zanoletti (0-10). Il CUS rimane in
superiorità numerica per l’ammonizione di Roversi, ma non sfrutta la
situazione. Ha una chance allo scadere, ma Campagna, dopo aver rubato palla in
uscita da una mischia, commette “in avanti” prima di schiacciare in
meta. Nel secondo tempo la musica non cambia e al 5′ Durante salta due
placcaggi e va a realizzare (0-15). Lombardi in 14 al 10′ per il giallo a Rocco
e subito dopo Campagna finalmente schiaccia oltre la linea. Sfortunato Reeves,
che sulla trasformazione colpisce la traversa. Continua a essere falloso il
Fiumicello, che al 19′ subisce il cartellino a Maggiori. Non dà però segni di
difficoltà e con le mete nel finale di Farina e Roversi porta a casa un
successo tutto sommato agevole. Cede anche l’Under 16 territoriale cussina, che
si arrende per 10-31 al Mac Rugby.
 
Addetto stampa sezione RUGBY:
Roberto Levi
(+39) 347 – 1105647
http://www.custorino.it/RugbyCusTorino/home.aspx
comunicazione.rugby@custorino.it
Ufficio stampa CUS Torino
Tel.             (+39) 011.19924161

ufficiostampa@custorino.it