doc icon Comunicato-Cus-Torino-51.doc

CS – CUS AD MAIORA RUGBY
1951:
Con la serie A ferma, domenica all’Albonico giocherà la cadetta
contro l’Amatori Verbania. Monica Bruno domenica in Nazionale contro la Scozia.

Dopo una settimana di primato, torna
inseguitore il CUS Ad Maiora Rugby 1951. La sconfitta casalinga contro il CUS
Perugia non ha comunque compromesso la stagione dei ragazzi di coach Regan Sue,
che sono con il Badia a due punti dalla coppia di testa composta da Valsugana e
Vicenza. «Stiamo giocando in modo troppo lento e frenato – spiega il tecnico
neozelandese – . Anche contro l’Alghero la prestazione non era stata brillante,
ma nel secondo tempo avevamo trovato dieci minuti positivi, in cui avevamo
segnato due mete e scacciato un po’ la pressione. Il ritmo non è all’altezza
della situazione e commettiamo troppi errori individuali, come per esempio gli
“in avanti” sui kick off avversari o i rimandi immediati fuori dal
campo, concedendo subito una touche alle altre squadre, quando riceviamo un calcio
lungo. Per non parlare della scarsa disciplina, che ci vede troppo spesso in
fuorigioco o colpevoli di entrate laterali. D’altro canto quando si è giovani è
difficile mantenere una costanza di rendimento. Non ho mai visto una compagine
giovane vincere un campionato importante di rugby. Per acquisire esperienza ci
vuole tempo. Ricordiamoci dove era la maggior parte di questo gruppo quattro
anni fa e quanto è migliorata per arrivare in serie A e giocarsela alla pari
con tutti».
Si può ancora puntare alla promozione, ma bisognerà pensare a una
partita alla volta. «Secondo me – osserva Sue – stiamo guardando troppo avanti.
Ritengo che la prima posizione in questo momento non ci abbia aiutati, ma non
perché ci abbia caricati di una pressione eccessiva. Avevamo la testa troppo
rivolta a maggio, quando si giocheranno i playoff. A maggio, però, non
raggiungeremo i playoff se non avremo fatto bene in ognuna delle domeniche
precedenti. Questa settimana cercheremo di curare i nostri errori, poi
inizieremo a pensare al Valsugana». Nel weekend infatti il campionato sarà
fermo e domenica 23 febbraio i cussini faranno visita alla capolista.
L’attenzione sarà dunque concentrata
sulle altre squadre. Sabato giocheranno le tre Under 14, alle ore 16,30 ad
Aosta contro lo Stade Valdotain e a Biella e alle 15,30 all’Albonico contro
Rivoli e San Mauro. Domenica saranno in trasferta l’Under 18 territoriale, alle
11,30  ad Alpignano contro il Valledora,
e le Under 16 territoriale, alle 12,30 ad Acqui Terme, ed Elite, alle 14,30 a
Milano contro il CUS. Sarà a Grugliasco solo la cadetta di serie C, che alle
14,30 recupererà la sfida non disputata domenica scorsa contro l’Amatori
Verbania. In caso di successo, i Bulls di Nicola Catalfamo scavalcheranno Amatori
Novara e Ivrea e si riporteranno in seconda posizione, all’inseguimento della capolista
San Mauro.
La famiglia cussina nel fine
settimana farà il tifo per Monica Bruno, che da domani sarà in raduno con la
Nazionale presso la Scuola Specialistica Aeronautica Militare di Caserta. La
capitana del CUS Ad Maiora è stata convocata dal ct Andrea Di Giandomenico,
in  vista del match del terzo turno del 6
Nazioni contro la Scozia, che l’Italia giocherà domenica alle 14,30 allo
Stadio del Parco Urbano di Santa Maria Capua a Vetere, in provincia di Caserta.

Addetto stampa sezione RUGBY:
Roberto Levi
(+39) 347 – 1105647
http://www.custorino.it/RugbyCusTorino/home.aspx
comunicazione.rugby@custorino.it
Ufficio stampa CUS Torino
Tel.             (+39) 011.19924161

ufficiostampa@custorino.it