doc icon Comunicato-Cus-Torino-52.doc

CS – CUS AD MAIORA RUGBY
1951:
Monica Bruno entra nel finale nell’Italia che batte la Scozia per
45-5. Successo sul Valledora (38-19) per l’Under 18 territoriale del CUS Ad
Maiora.

Anche Monica Bruno ha partecipato alla
festa dell’Italia, che allo Stadio del Parco Urbano di Santa Maria Capua a Vetere
(Caserta) ha travolto la Scozia per 45-5 nella terza giornata del 6 Nazioni. La
capitana del CUS Ad Maiora Rugby 1951 è infatti entrata al 71′ come centro al
posto di Cioffi. Le ragazze del ct Andrea Di Giandomenico hanno praticamente risolto
la sfida nel corso del primo tempo, chiuso sul 29-0. Le prime due mete sono
state opera di Arrighetti e Sillari, entrambe trasformate da Schiavon, che ha
poi centrato i pali anche su punizione. La terza e la quarta realizzazione sono
arrivate per merito di Furlan (trasformata da Schiavon) e Rigoni. Nella ripresa
due piazzati di Schiavon hanno preceduto le mete di Barattin e ancora Rigoni.
Su 45-0, finalmente le scozzesi hanno rotto il digiuno di punti grazie a
Konkel. Il netto successo, il secondo delle azzurre nella manifestazione dopo quello
sul Galles, è il migliore viatico in vista della sfida contro le detentrici del
titolo dell’Irlanda di sabato 8 marzo alle ore 17, all’Aviva Stadium di
Dublino.  
Passando ai campionati, gli impegni
delle  squadre cussine sono stati ridotti
all’osso. Si è imposta l’Under 18 territoriale guidata da Andrea Oliva a
Settimo contro il Valledora per 38-19. Tutto sommato agevole il risultato a
favore dei biancoblù, che non hanno però incantato pur avendo potuto contare su
sei atleti della compagine Elite. Le mete sono state segnate da Cremonini (2),
Foresta, Alessandrini, Maggi e Porporato, che ha anche trasformato quattro
volte. Ha perso di misura (17-21) l’Under 16 Elite di Alejandro Eschoyez sul
campo del CUS Milano. Gli ospiti si sono schierati con Reeves estremo, Sacco e
Sigot (st Denunzio) ali, Gianusso e Bussolino (st Giuliani) centri,
Mastrodonato (st Moro) apertura, Campagna (st Massano) mediano di mischia,
Eschoyez, Pedrotti (st Stecco) e Ilucas in terza linea, Gallione e Nicoletti in
seconda, Ragazzini e Marcoli piloni e Vetturini (st Pavone) tallonatore. I
torinesi sono andati sotto 0-14 e hanno dimezzato le distanze allo scadere del
primo tempo. Al 10′ del secondo un piazzato di Reeves ha ridotto ulteriormente
il gap (10-14), prima della meta milanese (10-21), nata da un intercetto su
azione di attacco avversaria. Il CUS Torino ha provato a riportarsi sotto e c’è
riuscito quando ormai era troppo tardi. Una meta comunque utile per portare a
casa un punto. Due vittorie e altrettante sconfitte per le tre Under 14, che
hanno prevalso nel triangolare di Biella (31-14 sui lanieri e 78-0 sul
Volpiano) e all’Albonico sono state battute dal Rivoli (5-69) e dal San Mauro (15-42).
  
Addetto stampa sezione RUGBY:
Roberto Levi
(+39) 347 – 1105647
http://www.custorino.it/RugbyCusTorino/home.aspx
comunicazione.rugby@custorino.it
Ufficio stampa CUS Torino
Tel.             (+39) 011.19924161

ufficiostampa@custorino.it