RUGBY REGGIO vs RUGBY VIADANA 1970: 3-45 (3-24)

Marcatori: pt. 8′ m. Quartaroli Tr. Gennari (0-7), 10′ cp Garulli (3-7), 14′ m. Du Plessis tr Gennari (3-14), 29′ cp Gennari (3-17), 39′ m. Antonio Denti tr McKinley (3-24), st. 6′ m. Tec. tr. McKinley (3-31), 26′ m. Ruzza tr. Apperley (3-38), 33′ m. Biasuzzi tr. Apperley (3-45).

RUGBY REGGIO: Martino; Grassi, Garulli, Mannato, Russotto; Bricoli, Cazenave; Dell’Acqua, Rimpelli, Maccagnani; Mandelli, F. Scalvi; Rizzelli, Gatti, Goty.
A disp.: Lanzano, Tognolli, Chiesi, Caselli, Fontanesi, Canali,Caminati, Mora. All. Roberto Mandelli.

RUGBY VIADANA 1970: Gennari; Quartaroli, Manganiello, Keanu Apperley, Buondonno; McKinley, Khyam Apperley; Du Plessis, Andrea Denti, Moreschi; Civetta, Barbieri; Cavallero, Santamaria, Antonio Denti.
A disp.: G. Scalvi, Gamboa, Lombardi, Monfrino, Manuini, Amadasi, Biasuzzi, Travagli, Souare, Ruzza, Pavan, Tizzi, Righi Riva, Bigoni, Baruffaldi. All. Regan Sue

Reggio Emilia – Ultimo test per il Rugby Viadana 1970 prima dell’inizio ufficiale della stagione. Warm up conclusosi alla Canalina di Reggio Emilia contro la formazione locale dei diavoli di coach Roberto Mandelli con il risultato di 45 a 3 per i gialloneri. Molti gli incroci a partire dagli ex con tre atleti dal passato in Emilia come Keanu Apperley, Mirko Monfrino e Giovanni Scalvi questo ultimo vede sul fronte opposto il fratello minore Filippo schierato in seconda linea. Per i rossoneri padroni di casa, invece, parte titolare il neo acquisto Anton Gatti, fino allo scorso anno in maglia viadanese.
Nelle prime battute di gioco il Rugby Reggio parte a spron battuto ed al 4′ si affaccia nella “22” avversaria senza trovare la via dei punti. Due minuti più tardi è Quartaroli a fare il break, libera Gennari che si invola verso la linea di meta, va all’interno per Khyam Apperley e poi trasmissione per l’accorrente Moreschi, ma il Reggio annulla il tentativo di meta. Sulla mischia successiva Quartaroli, schierato all’ala, varca la linea e Gennari spedisce l’ovale in mezzo ai pali. I padroni di casa risalgono il campo ed al 6′ arrivano i primi tre punti dalla piazzola con Garulli. Al 14′ il Rugby Viadana 1970 beneficia di una mischia sui cinque metri avversari e Du Plessis firma il raddoppio. Gennari ancora preciso (14-3). Al 29′ La formazione mantovana allunga dalla piazzola con Gennari, ancora molto efficace nell’esecuzione del calcio. Negli attimi conclusivi della prima frazione di gioco è il pilone Antonio Denti a marcare rompendo l’ultimo tentativo di difesa rossonera con McKinley puntuale nella trasformazione. Primo tempo che finisce con il risultato di 24 a 3 per Santamaria e soci. Al rientro dagli spogliatoi Viadana preme e con una prima linea composta dallo stesso capitano e dai piloni Gamboa e Lombardi, conquista la meta tecnica trasformata da McKinley. Al 14′ il Reggio torna nella profondità viadanese con un’iniziativa dell’ex mediano dell’USA Perpignan, Florian Cazenave, calcio passaggio di Bricoli sul lato opposto, ma la linea arretrata di Viadana è pronta in presa aerea. Sul contrattacco Buondonno, McKinley e Quartaroli confezionano una spettacolare combinazione lungo l’out di destra che non si concretizza in punti, ma in un buon guadagno territoriale. Al 26′ minuto il drive avanzante è quello giallonero e l’ovale varca la linea di gesso per la quinta volta, la firma questa volta è del seconda linea Ruzza. Trasforma Keanu Apperley. Al 33′ è il turno di Elia Biasuzzi ad entrare nel tabellino dei marcatori al termine di un’azione in velocità sul fronte d’attacco sinistro, il trequarti giallonero ha gamba è termina la propria corsa in meta, trasforma ancora Keanu Apperley. Finale 3-45. Presenti anche i Miclas in buon numero provenienti da Bologna per il meeting tifosi.

REGAN SUE: “Gli aspetti positivi sono i rientri di alcuni giocatori come Ruzza, Buondonno e Gamboa ed anche non essere incorsi in infortuni. Da migliorare? Mi aspettavo un approccio più reattivo, maggiore velocità. Non voglio vedere gente che cammina in campo e serve grande lavoro senza la palla. A questo punto il lavoro da svolgere è di mantenimento a livello fisico, mentre il focus va puntato su tecnica e tattica”.

ULISES GAMBOA: “Stiamo mettendo a posto ogni lancio del gioco. La mischia comincia ad essere dominante, e siamo andati bene a livello generale per arrivare all’inizio del campionato pronti. Sono soddisfatto dai miglioramenti mostrati dai giovani, soprattutto in prima linea. Oggi non abbiamo preso mete ed è un buon motivo di soddisfazione perchè la difesa non si è mai fatta trovare impreparata”.

ROBERTO QUARTAROLI: “Il reparto dei trequarti è molto bene assortito con molte soluzioni fornite anche dalla duttilità di ognuno di noi che può ricoprire più ruoli anche nel corso della stessa gara. Oggi è andato molto bene l’atteggiamento anche se abbiamo perso qualche pallone di troppo, mettiamo molta energia ed entusiasmo che vanno meglio gestiti. A livello fisico? Come a Mogliano, anche oggi abbiamo dimostrato di stare bene in virtù del grande il lavoro svolto. Credo che si stia formando un gruppo molto solido ed in questo va sottolineato il lavoro di Regan (coach Regan Sue, ndr) che è molto attento a quei dettagli che sono funzionali a rendere ancora più unita la squadra, anche piccole cose che però facilitano i meccanismi dentro e fuori dal campo.”

IAN MCKINLEY: “Oggi abbiamo provato più sulla verticale, linee di corsa sempre alla ricerca della profondità per un gioco essenziale. Per quel che riguarda il fitness abbiamo mantenuto alto il livello dando seguito a quanto fatto finora in modo da continuare a migliorare la condizione atletica. Stiamo lavorando molto sui set up, quindi c’è grande attenzione nella cura dei dettagli. Siamo molto giovani, abbiamo un buon margine di miglioramento, ma c’è da fare di più”.

ANDREA BUONDONNO: “Sono appena rientrato dalla trasferta con la Seven e quindi qualche meccanismo è da perfezionare. Personalmente mi sto inserendo bene nel gruppo anche grazie al lavoro ed all’atteggiamento che stanno avendo i ragazzi più esperti, sono molto importanti veri punti di riferimento che si fanno sentire soprattutto in campo, ma anche al di fuori svolgono un ottimo lavoro per aiutarci a crescere”.

MARCO ANTONIO GENNARI “Devo trovare un po’ di ritmo, visto che sono appena rientrato, il lavoro svolto sta dando i suoi frutti, ma molto ancora va fatto. Credo che il gruppo sia ancora più solido rispetto all’anno scorso. Dobbiamo essere più aggressivi ed affinare la comunicazione in campo”.

Alessandro Soragna
Addetto Stampa

Rugby Viadana 1970 Srl Ssd
Via L. Guerra, 12
46019 Viadana (MN) – Italy
Ph: + 39 0375 771216
Fax: + 39 0375 771217
Mobile: +39 345 1720537
Skype: alessandro.soragna.12