RUGBY PETRARCA – RUGBY VIADANA 1970 SRL SSD

Padova, Impianti Sportivi “Memo Geremia” – Sabato 11 ottobre 2014

Campionato d’Eccellenza 2° giornata

RUGBY PETRARCA SRL vs RUGBY VIADANA 1970: 24-27 (14-21)

Marcatori: 1 PT: 6’CP McKinley (0-3), 11’ CP McKinley (0-6), 15’ CP McKinley (0-9), 21’ meta Bigi tr. Fadalti (7-9), 30’ meta Bellini tr. Fadalti (14-9), 37’ meta Apperley Keanu tr. McKinley (14-16), 39’ meta Buondonno (14-21). 2° ST: 4’ CP Fadalti (17-21), 12’ CP McKinley (17-24), 20° meta Su’a tr. Fadalti (24-24), 79’ CP McKinley (24-27).

RUGBY PETRARCA: Woodhouse; Bellini (27°ST Rossi), Favaro, Bettin, Fadalti; Menniti-Ippolito (12°ST Marcato), Su’a; Zago, Targa (CAP.), Conforti (36°ST Nostran); Trotta, Tveraga (23’PT Giusti); Leso (9’ST Garfagnoli), Bigi, Zani (27°ST Vento).

A disposizione non entrato: Francescato, Cerioni

All. Moretti/Salvan

RUGBY VIADANA1970: Keanu Apperley Ke; Buondonno, Pavan (23°ST Gennari), Manganiello, Quartaroli; McKinley, Khyam Apperley (23°ST Travagli); Du Plessis, Denti And., Ruzza (30°ST Manuini); Gerosa (15°ST Civetta), Barbieri; Araoz (33°ST Araoz), Santamaria (CAP.)(27°ST Scalvi), Denti Ant. (17°ST Lombardi).

A disposizione non entrati: Amadasi

All. Regan Sue/Sinclair

Arbitro: Pennè (MI)

Cartellini: 19’ST Ruzza

Man of the match: Andrea Buondonno (Rugby Viadana)

Calciatori: McKinley cp 5/5, tr. 1/2; Fadalti cp. 2/4, tr. 3/3; Gennari cp. 0/1.

Note: cielo soleggiato, temperatura elevata, campo in perfette condizioni, 1.300 spettatori

Punti conquistati in classifica: Petrarca Padova 1; Viadana Rugby 4.

Grande vittoria corsara per il Rugby Viadana 1970 che espugna il Memo Geremia, tana del temibile Petrarca Padova. I padroni di casa, forti di una mischia molto solida, sono riusciti a rientrare in partita con due mete dopo il solco iniziale della formazione di coach Regan Sue, ma poi hanno subito il ritorno dei gialloneri. Partita emozionante e caratterizzata dal grande equilibrio rotto dal carattere mostrato da Santamaria e soci. Grande iniezione di fiducia per una squadra molto giovane, ma dall’indubbio potenziale.

La prima frazione di gioco vive di lampi che ribaltano gli equilibri da una parte all’altra e con le due formazioni che si affrontano a viso aperto. Al terzo minuto di gioco l’arbitro Pennè ravvisa un ingresso laterale in ruck da parte dei gialloneri con Fadalti impreciso dalla lunga distanza. Le battute iniziali vedono maggiore possesso dei padroni di casa, ma i gialloneri sono aggressivi, atteggiamento che frutta al 7′ un’opportunità per McKinley dalla piazzola per mancato rotolamento di un placcatore patavino. Primi 3 punti per Viadana con l’apertura irlandese che smuove il punteggio. In questa fase della partita i gialloneri infondono un ritmo infernale alla gara, vanno per la verticale e sono efficaci nell’uno contro uno. All’11’ McKinley è ancora puntualissimo dalla piazzola e porta a casa altri tre punti (0-6). 16′ McKinley porta a nove le lunghezze sul Petrarca per il Viadana con un’altra perfetta esecuzione al piede frutto di un’attitudine arrembante da parte dei ragazzi di coach Sue che hanno capitalizzato ogni opportunità costruita. Il Petrarca a questo punto ci riprova e, grazie ad un buon ingaggio in mischia, ottiene una touche sui cinque metri a seguito di un’irregolarità viadanese e sul drive è l’ex Bigi a schiacciare l’ovale a terra, è il 21′ minuto e l’ex ala ex Mogliano Niccolò Fadalti si ripresenta dalla piazzola per la trasformazione che va a buon fine. (7-9). Il Viadana non accusa il colpo e l’aggressività non cala, ma in mischia è ancora il Petrarca a fare la voce grossa e il fallo frutta un’altra touche nei 22 gialloneri per i veneti. Al 31′ Petrarca ancora al bersaglio grosso con l’ala Mattia Bellini che sfrutta il sovrannumero creato dopo un buon numero di fasi e va in meta mentre Fadalti, defilato sulla sinistra, porta i due punti supplementari della trasformazione (14-9). La partita è spettacolare e si accende con improvvise fiammate come al 38′ quando il viadanese Keanu Apperley va a marcare dopo una fitta trama di trasmissioni dei trequarti che ha spostato il focus del gioco dal fronte sinistro al destro con trasformazione di McKinley. Passano due minuti e Buondonno si prodiga in un assolo impressionante lungo l’out di sinistra e raddoppia (21-14).
SECONDO TEMPO:
Al 4′ la difesa viadanese viene pescata in fuorigioco e Fadalti accorcia le distanze dalla piazzola. Passano dieci minuti e McKinley, ancora al piede, ristabilisce le distanze, ma al 20′ il Viadana rimane in inferiorità numerica per il cartellino giallo a Federico Ruzza (primo sin bin in carriera). Al 22′ raggruppamento nei “22” viadanesi, il mediano di mischia neozelandese Su’a riparte con rapidità e trova la via della meta che Fadalti trasforma per il momentaneo pareggio. Nel secondo tempo il ritmo cala leggermente, ma i contenuti di intensità nei contatti e nell’attitudine non cambiano con la grande determinazione da entrambe le parti nel rompere l’equilibrio a proprio favore. Cosa che succede allo scadere con un calcio piazzato di McKinley che centra i pali congelando il risultato sul 24 a 27 finale.

REGAN SUE: “Sapevamo che davanti c’era una squadra forte e questa vittoria è fondamentale. Siamo ancora un work in progress, voglio più ritmo e velocità, ma è una vittoria che ci dà consapevolezza. Ho visto un grande lavoro dei trequarti, ma ancora una volta è stato l’atteggiamento generale della squadra a fare la differenza.

Federico Ruzza: “In termini di prestazione c’è sempre da migliorare, il carattere deve essere la costante. Giocando con questa determinazione maturiamo maggiore consapevolezza.
Abbiamo messo maggiore ritmo soprattutto nel primo tempo e questo è il miglioramento più evidente. Il cartellino giallo? È stato per falli ripetuti di squadra, ma lo sarebbe stato comunque, per fortuna, ma soprattutto per merito della squadra, non ha inciso sulla vittoria”.

Nic Civetta: “abbiamo giocato con tanto cuore su un campo difficile. Abbiamo finito la partita con grande forza ed è sicuramente un passo in avanti per noi, ma bisogna alzare ancora i nostri standard”.

Andrea Denti: “l’abbiamo vinta nella difesa a cinque minuti dal termine in inferiorità numerica. Ci abbiamo creduto sin dal primo minuto. Una vittoria che ci dà grande consapevolezza, siamo un gruppo giovane, ma abbiamo espresso un buon potenziale ed abbiamo ancora un buon margine di miglioramento”.

Filippo Gerosa: “era dura vincere qui ma abbiamo difeso molto bene e con i trequarti abbiamo sviluppato un buon gioco. Per le fasi statiche si vedono i miglioramenti, ma c’è ancora parecchio da fare”.

Roberto Santamaria: “Sono stati due i momenti chiave: il nostro “uno-due” subito dopo le marcature subite e l’altro è stata la difesa finale. I giocatori hanno fatto il lavoro, ma la differenza è venuta dagli uomini sotto la maglia. Grande prova di carattere.

Andrea Buondonno (Man Of the Match) “L’età media della squadra è di 23 anni e quindi c’è grande prospettiva. Oggi avevo la maglia di Kaine Robertson e quindi una responsabilità importante, sono molto felice!”

Alberto Cavallero: “È stato emozionante entrare in quel momento della partita perchè eravamo sul 24-24 e la loro mischia si é dimostrata molto solida, non era semplice. Siamo un gruppo unito, ma anche giovane e dunque abbiamo dimostrato di poter giocare a buon livello in un campionato difficile come l’Eccellenza”.

Keanu Apperley: “Nella posizione di estremo mi sto trovando molto bene e credo che anche la mia confidenza con il ruolo stia crescendo. Alzare il ritmo nel primo tempo ci ha aiutati molto a vincere la partita, ma l’obiettivo è quello di aumentare ulteriormente i giri del nostro motore. La mia meta è arrivata proprio con questi presupposti, la grande velocità nei ricicli è stata fondamentale”.

Alessandro Soragna
Addetto Stampa

Rugby Viadana Srl Ssd
Via L. Guerra, 12
46019 Viadana (MN) – Italy
Ph: + 39 0375 771216
Fax: + 39 0375 771217
Mobile: +39 345 1720537
Skype: alessandro.soragna.12
http://www.rugbyviadana.it