pdf icon CS-Viadana-v-FFOO.pdf
*COMUNICATO STAMPA*

*FIAMME ORO RUGBY*

*3^ GIORNATA DI ECCELLENZA*

*A VIADANA I TROPPI ERRORI CONDANNANO LE FIAMME*

*Eugenio: «Abbiamo sbagliato troppo. Sono convinto che le vere Fiamme non
siano quelle viste stasera in campo. Il potenziale c’è, sta solo a noi
riuscire ad esprimerlo»*

*IL COMMENTO*

Viadana (MN) – Seconda sconfitta stagionale per le Fiamme che, allo
“Zaffanella” di Viadana, perdono 14 a 5 un match certamente non
entusiasmante sotto ogni punto di vista.

I Cremisi, però, ce la mettono tutta per non portare a casa il risultato,
inanellando errori a ripetizione sia nei calci da fermo, con uno 0 su 5
dalla piazzola, che nelle azioni con numerosi errori di handling;
tralasciando anche i problemi di disciplina che hanno “fruttato” ben due
cartellini gialli. Ma non solo, perché stasera i gialloneri di Steyn sono
riusciti a mettere costantemente sotto le Fiamme anche in mischia.

Non che il Viadana abbia mostrato mirabolanti cose in campo, ma di certo è
stato più concreto e ha saputo affondare il colpo quando è stato
necessario, cosa che le Fiamme non sono apparse in grado di fare nell’arco
degli ottanta minuti.

Insomma, davvero una giornata storta per il XV della Polizia di Stato, che
però deve suonare come un campanello d’allarme: *«Abbiamo sbagliato tanto,
troppo – ha detto coach Eugenio alla fine del match – e non abbiamo saputo
approfittare di alcuni vantaggi che i nostri avversari ci hanno concesso,
come l’uscita dal campo di Mc Kinley, un giocatore che sa realmente fare la
differenza. In settimana analizzeremo a fondo tutto ciò che non è andato e
cercheremo di capirne il perché. Sono convinto che le Fiamme viste stasera
non siano quelle reali. Il potenziale c’è e sta solo a noi riuscire ad
esprimerlo»*.

Sabato prossimo i Cremisi dovranno affrontare il Petrarca Padova sul
sintetico della caserma “Gelsomini”.

*LA CRONACA*

I primi 20 minuti potrebbero essere definiti come la “saga dell’errore”,
con le Fiamme a fare la parte del leone: al 3’ McKinley tenta il drop, ma
il pallone si perde a lato, gli risponde Tom Halse che al 4’ e all’8’ non
centra i pali dalla piazzola e al 10’ tenta di rifarsi con un drop da
centrocampo che, però, non raggiunge l’acca. Poco dopo, in conseguenza di
un duro contrasto con Matteo Zitelli, Ian Mc Kinley è costretto ad
abbandonare anzitempo il terreno di gioco. Dopo quasi venti minuti si
sblocca il punteggio del match con una meta, che definire rocambolesca
suona come un eufemismo: Keanu Apperley si appresta a calciare una
punizione, il pallone colpisce il palo e viene raccolto dallo stesso
Apperley che schiaccia nell’angolo destro del campo, con la difesa cremisi
che resta imbambolata a guardarsi tutta la scena, e fa 5 a 0. Dieci minuti
dopo è ancora Apperley (match scorer dei lombardi) a portare avanti i suoi,
con un piazzato, sull’8 a 0, punteggio con cui si concludono i primi
quaranta minuti e che la dice lunga sulla qualità del gioco messo in campo
dalle due formazioni.

Dopo quattro minuti dalla ripresa è ancora Apperley ad allungare, sempre
dalla piazzola, mentre al 52’ le Fiamme restano in 14 per la prima volta
per il cartellino giallo a Giuseppe Sapuppo. I Cremisi hanno per ben due
volte l’occasione di portarsi sotto il break, ma Tom Halse è in serata
decisamente no e non centra i pali al 56’ e al 60’. Coach Eugenio Eugenio
tenta di correre ai ripari effettuando numerose sostituzioni, ma al 66’ è
ancora il Viadana, sempre con il piede di Apperley, ad aumentare il
divario: 14 a 0. L’incubo per le Fiamme diventa sempre più spaventoso
quando al 70’ sono costrette, per la seconda volta, in inferiorità numerica
e fino alla fine del match: stavolta sulla panca dei cattivi si va a sedere
Giulio Cenedese. La reazione cremisi arriva tardi, quando al 74’, dopo
numerosi pick and go nei cinque metri, Samuel Seno riesce a trovare il
varco e segna l’unica meta delle Fiamme: 14 a 5. Maicol Azzolini ha
l’occasione di ridurre lo svantaggio e di segnare due punti che
porterebbero il bonus difensivo, ma stasera non tira buona aria per i
calciatori cremisi e anche lui non centra i pali. Il signor Trentin manda
tutti negli spogliatoi e il XV della Polizia di Stato esce a mani vuote
dallo “Zaffanella”.

*IL TABELLINO*

*Viadana, Stadio “Luigi Zaffanella” – Venerdì 23 ottobre 2015 CAMPIONATO
ECCELLENZA, III Giornata*

RUGBY VIADANA 1970 vs FIAMME ORO RUGBY: 14 – 5 (pt: 8-0)

* Marcatori: p.t.*: 21’ m. Keanu Apperley, 31’ cp Apperley; 44’ cp
Apperley, 65’ cp Apperley, 76’ m. Seno.

* Rugby Viadana 1970:* Keanu Apperley; Melegari, Delport (55’ Gabbianelli),
Pavan, Manganiello; McKinley (13’ Lombardo), Khyam Apperley (72’
Gregorio); Du Plessis, Andrea Denti, Orlandi; Caila (62’ Manuini), Gerosa
(55’ Krumov); Irving (56’ Romano), Scalvi (65’ Santamaria), Cafaro (72’
Marchini).
A disp.: Santamaria, Romano, Marchini, Krumov, Manuini, Gregorio, Lombardo,
Gabbianelli.

*all.* Steyn

* Fiamme Oro Rugby:* Gasparini; Sepe, Sapuppo (64’ Parisotto), Di Massimo
(50’ Seno), Bacchetti (64’ Azzolini) ; Halse, Marinaro; Amenta, Favaro (67’
Bergamin), Zitelli; Cazzola (68’ Mammana), Balsemin; Di Stefano (66’
Ravalle), Viceré (cap) (66’ Moriconi), Naka (64 Cenedese).
A disp.: Cenedese, Moriconi, Ravalle, Mammana, Bergamin, Parisotto,
Azzolini, Seno
*all.* Eugenio

* arb.* Luca Trentin
*g.d.l.* Bertelli e Laurenti
*quarto uomo:* Toselli

*Cartellini:* 52’ (G) Sapuppo, 70 (G) Cenedese (Fiamme Oro)
*Man of the match:* Mark Irving (Rugby Viadana 1970)
*Calciatori:* Mckinley 0 su 1, drop 0 su 0 (0 pt), Apperley 3 su 5 (9 pt)
(Rugby Viadana 1970), Halse 0 su 3 (0 pt), Azzolini 1 su 0 (0 pt) (FFOO);

*Note:* campo in ottime condizioni, giornata fresca. Gilberto Pavan taglia
le 100 presenze in Eccellenza Spettatori: 950 circa.

*Punti conquistati in classifica:* Viadana 1970 4, Fiamme Oro 0

23 ottobre 2015

*Cristiano Morabito – Media manager Fiamme Oro Rugby *


_________________________________________
Cristiano Morabito
Responsabile ufficio stampa Fiamme Oro Rugby
tel 3313731101 – 3339321622
skype: cristiano_morabito
twitter: @crismorabito
www.fiammeororugby.it