Sconfitta inaspettata quella subita dal Blugeo Rugby Colorno nella trasferta all’Arena Civica di Milano e che complica non poco la strada verso i play off. I biancorossi, sconfitti 26 – 23 dall’Amatori Milano degli ex Pallaro e Giovannelli, scivolano ora a meno sette dalla Lazio capolista, a meno sei dal Noceto e a meno cinque dal Mogliano.

I ragazzi di Mordacci e Prestera giocano un incontro sottotono, pagando eccessivamente alcune assenze, tra cui quella del capitano Stead, e subiscono l’aggressività degli avversari, decisi a ottenere uno scalpo importante che rende meno amara la loro stagione deludente.

Già al 5’ i meneghini passano in  vantaggio con una meta che lascia un po’ amaro in bocca ai colornesi, e li innervosice. Un calcio lungo dei padroni di casa manda l’ovale in area di meta, Pascu annulla, ma l’arbitro non vede. Arriva Montanelli che schiaccia la palla a terra e si vede assegnare la meta.

I biancorossi reagiscono e cercano con l’orgoglio e la voglia di vincere di ribaltare la partita, riuscendoci grazie a due piazzati di Canale che centra i pali al 9’ e al 13’. Sono sempre però i padroni di casa a comandare il gioco e si riportano presto in vantaggio. Prima due calci di Sandri, al 20’ e al 25’, poi la meta di Monteagudo permettono all’Amatori di chiudere il primo tempo in vantaggio 16 – 6.

Nella ripresa parte ancora forte il Milano, che allunga con un calcio piazzato del solito Sandri al 3’. A questo punto Blugeo Rugby Colorno si getta all’attacco alla ricerca della marcatura e gioca un po’ meglio, prima accorciando le distanze con un calcio di punizione di Canale al 5’, poi sfruttando e capitalizzando al massimo la touche, fase del gioco che per tutta la stagione è stata una delle armi migliori dei colornesi.

Da un’ottima maul avanzante dopo un bell’ovale conquistato sul proprio lancio nascono le due mete dei biancorossi, segnate da Privitera al 26’  e da Da Lisca al 38’. La seconda meta dei ragazzi di Mordacci e Prestera sembra quella decisiva per poter portare a casa il risultato, ma una meta tecnica concessa all’ultimo minuto dall’arbitro Valbusa di Treviso consente a Milano di vincere la partita per 26 – 23.

Adesso, per provare ancora a guadagnarsi l’accesso ai play off, serve dimenticare subito questa sconfitta e andare a vincere il derby a Noceto per poi chiudere con un successo in casa contro Badia, sperando che la supersfida dell’ultima giornata Lazio – Noceto se la aggiudichino i biancocelesti.

Marcatori: 5’ Meta Montanelli (Am) 9’ cp Canale (Co), 13’ Canale (Co), 20’ cp Sandri (Am), 25’ cp Sandri (Am), 40’ Meta Monteagudo (Am), 3’ st cp Sandri (Am), 5’ st cp Canale (Co), 26’ st meta Privitera (Co) trasf Canale, 38’ st meta Da Lisca (Co) trasf Canale, 40’ st meta tecnica Amatori Milano trasf Sandri

Amatori Rugby Milano:  Sandri, Monteagudo, Franchi, Garcia Ferrè, Montanelli, Cavalleri, Celoni, Alcacer, Fornari, Bergamin, La Gioiosa, Baracchi, Vaghi (11’ st Borboni) Pallaro, Carera. All. Cuttitta

Bluegeo Rugby Colorno: Cook, Cantusci, Palumbo, Spadaro, Terzi (Varrella 1’ st), Canale, Bressons, Da Lisca, Vedrani (34’ pt Lopez), Zitelli, Nicol, Pascu, Golfetti (19’ st Turroni), Privitera, Tripodi.

Allenatori: Mordacci e Prestera

Arbitro: Valbusa di Treviso.

Note: 21’ st giallo Baracchi (Am)