Meta Contini

Inizia con una vittoria il 2011 dell’HBS GranDucato Parma Rugby che al XXV Aprile di Parma si impone per 22 – 5 sul Casinò di Venezia nell’ultima giornata del girone d’andata del Campionato d’Eccellenza e, approfittando delle sconfitte di Padova e Crociati, si avvicina alla quarta posizione che vale i play off.

I ducali rimangono al quinto posto in classifica accorciando le distanze dalle squadre che le precedono e, in attesa della sfida di domani tra Prato e L’Aquila, sono a 7 punti dalla capolista Rovigo, vittoriosa sui 39 – 15 sui Crociati, a tre dal secondo posto dei cugini e a 2 dalla coppia Padova – Prato che occupa la terza piazza.

La partita non è stata mai in discussione con i padroni di casa che sono partiti subito con il piede sull’acceleratore e hanno schiacciato i veneti nella loro metà campo passando in vantaggio già al 4’ con la meta di Gerber, che riceve da Galante un ovale recuperato dopo che lo stesso trequarti centro aveva stoppato un calcio di liberazione degli ospiti. Jones trasforma per il 7 – 0.

Un minuto dopo una leggerezza difensiva dei ragazzi di de Marigny e Prestera concede a Vassallo l’opportunità di accorciare le distanze, ma l’apertura veneziana sbaglia da posizione favorevolissima e l’HBS GranDucato riprende a macinare il suo gioco alla mano che mette in seria difficoltà gli ospiti.

Al 14’ arriva la seconda marcatura ducale con Castagnoli, che riceve l’ovale mosso molto bene dopo aver battuto velocemente una punizione a favore sull’out opposto. Jones trasforma ancora e porta i suoi sul 14 – 0, poi dieci minuti dopo allunga ancora centrando i pali su calcio piazzato.

I padroni di casa continuano ad attaccare, senza trovare però la marcatura complici alcune imprecisione e la difesa dei lagunari sempre molto aggressiva e decisa a non concedere facili segnature. Il primo tempo si chiude quindi sul 17 – 0 per l’HBS GranDucato.

Nella ripresa la musica non cambia e sono sempre i ragazzi di de Marigny e Prestera a fare la partita e al 17’ trovano la terza meta dell’incontro con Contini, entrato da tre minuti e rientrato pienamente in gruppo dopo un infortunio. Questa volta Jones non trasforma e il risultato è di 22 – 0.

A questo punto i ducali hanno un comprensibile calo fisico e Venezia un sussulto d’orgoglio. Con il cuore i lagunari cercano in tutti i modi di segnare la meta della bandiera. La difesa dei padroni di casa regge bene fino ai minuti di recupero, quando, complice anche l’inferiorità numerica per il giallo a Rizzelli, il Venezia va in meta per il 22 – 5 finale.

Nel complesso ottima prova di tutto l’HBS GranDucato, a cui manca solo la meta del bonus che sarebbe stata meritata per la mole di gioco creata. Citazione particolare la meritano Contini, ragazzo proveniente dalle giovanili andato in meta subito dopo essere entrato in campo e autore di un buono spezzone di gara, Dunbar, eletto man of the match a fine incontro, Sintich e Mortali, rientrati dopo un infortunio, e Mayor, che pian piano sta trovando il ritmo partita e sta iniziando a mostrare tutto il suo potenziale.

Dunbar premiato Man of the Match dal Presidente Cosetta Falavigna

«Siamo contenti per il risultato anche se ci dispiace per non aver preso il punto di bonus», commenta a fine partita il capitano Dunbar, a cui fa eco Barbieri: «peccato non aver preso il punto di bonus. Abbiamo giocato molto bene per 60 minuti, ma abbiamo avuto qualche problema nell’organizzazione dovuta alla lunga pausa. Sappiamo che c’è molto da lavorare e che la strada è ancora lunga».

Tra sette giorni le due squadre si ritroveranno di fronte a Colorno per il Trofeo d’Eccellenza. Il campionato ora osserva due settimane di sosta e si ritorna in campo il 29 gennaio con la sfida HBS GranDucato Parma Rugby – L’Aquila.

Marcatori: 4’ pt. meta Gerber, tr. Jones (GD); 14’ pt meta Castagnoli, tr. Jones (GD); 24’ pt C.P. Jones (GD); 17’ st meta Contini, nt (GD); 42’ st meta Levaggi, nt (VE).

HBS GranDucato Parma Rugby: Jones, Castagnoli, Mayor, Galante (Mortali 7’ st), Onori (24’ st Sintich), Gerber, Cigarini (7’ st Dusi), Dunbar (cap), Pascu (39’ st Caffini), Barbieri (14’ st Contini), Vella, Santelli, Tripodi (1’ st Evans), Manici, Goegan (1’ st Turroni; 39’ st Rizzelli).

Allenatori: de Marigny e Prestera

Casinò di Venezia: Veronese, Perziano, Daupi, Campagnaro, Lunanova (20’ st Fiorani), Vassallo, Gobbo, White, Dima, Palandrani (2’ st Gerini), Seale, Van Niekerk, Ceglie (20’ st Previati), Gianesini (35’ st Codo), Levaggi

Non entrati: Pettinari, Bonicelli, Bado

Allenatore: Marcuglia

Cartellini: 21’ pt giallo per Campagnaro (VE); 26’ pt giallo per Barbieri (GD), 41’ st giallo per Rizzelli (GD)

Note: campo in buone condizioni, cielo coperto, spettatori 200 circa

Calciatori: HBS GranDucato: Jones 1/2 C.P. 2/3 trasf. – Venezia: Vassallo: 0/1 C.P. 0/1 trasf.

Man of the Match: Dunbar (HBS GranDucato)

Punti guadagnati: HBS GranDucato 4 – Venezia 0