L’HBS Granducato Parma Rugby esce sconfitto dalla sfida di Prato contro I Cavalieri per 35 – 22, ma dimostra di essere una squadra con un gran carattere, carattere che permette ai ducali di strappare un prezioso punto di bonus per aver segnato 4 mete e rimanere così al terzo posto in solitaria.

In attesa di sapere se Padova inizierà una fuga o se Rovigo rientrerà nel gruppo di testa, i ragazzi di de Marigny e Prestera occupano in terzo posto a quattro punti dalla vetta e a due proprio da Prato, e hanno un punto di vantaggio sui “cucini” Crociati.

Partono subito forte i padroni di casa che già al 2’ minuto passano in vantaggio grazie ad un calcio di punizione di Wakarua. Onori potrebbe pareggiare, ma da quasi metà campo non riesce a trovare i pali. I Cavalieri continuano a premere e al 18’ trovano la marcatura pesante. su palla recuperata e allargata fino all’ala dove  Vezzosi può arrivare alla bandierina e schiacciare in meta Wakarua trasforma per il 10 – 0.

Negli ultimi minuti di gioco della prima frazione I Cavalieri muovono ancora il tabellino. Al 37’ Wakarua centra i pali su calcio piazzato e al 44’, in pieno recupero è Tempestini ad andare in meta dopo un’azione partita da una touche vinta fuori dai 22 avversari, rolling maul avanzante e palla aperta fino ad arrivare all’ala. L’estremo toscano questa volta non trasforma e si va all’intervallo sul 18 – 0.

Nella ripresa l’HBS GranDucato rientra trasformato mettendo in campo tanta grinta, voglia di lottare e di giocare, e già al secondo minuto trova la meta con Cigarini che dopo una grande pressione degli avanti parte a lato del raggruppamento e schiaccia l’ovale.

I ragazzi di de Marigny e Prestera continuano ad attaccare, ma subiscono ancora due marcature dai padroni di casa. Al 7’ Wakarua centra i pali su calcio di punizione, mentre all’11’ Vezzosi, nominato a fine incontro man of the match, intercetta l’ovale a metà campo e arriva in area di meta. L’estremo toscano trasforma per il 28 – 5.

I ducali non si abbattono e riprendono ad attaccare con veemenza e, sfruttando anche l’uomo in più, trovano la meta al 20’ con Pascu che arriva a schiacciare l’ovale in mezzo ai pali dopo una serie di belle percussioni degli avanti. Onori trasforma per il 28 – 12, ma due minuti dopo Majstorovich intercetta un calcio di liberazione e va in meta. Wakarua centra i pali e porta i suoi avanti 35 – 12.

L’HBS GranDucato non si perde d’animo e esercita una grande pressione sui padroni di casa che faticano ad uscire dai propri 22. Al 28’ su un raggruppamento con ovale a disposizione di Prato, Cigarini, autore di un ottima partita, è lestissimo a rubare l’ovale e a riciclare per Goegan che arriva in meta alla bandierina per il 35 – 17.

Gli ultimi dieci minuti di gara vedono i ragazzi di de Marigny e Prestera cercare insistentemente la quarta meta che vuol dire punto di bonus e trovarla in pieno recupero, al 43’, con Tripodi che, dopo l’ennesima azione multifase degli avanti ducali, fissa il punteggio sul 35 – 22 finale.

Ottima prestazione della mischia dell’HBS GranDucato che ha messo sempre in difficoltà i toscani, mostrando una superiorità netta, specialmente nella ripresa dopo che I Cavalieri hanno effettuato il cambio dell’intera prima linea.

«Mi è piaciuto molto il carattere della squadra, la reazione che i ragazzi hanno avuto e il fatto che hanno lottato fino alla fine riuscendo a portare a casa un punto di bonus su un campo molto difficile e contro una squadra molto forte», ha detto il tecnico ducale de Marigny, «gli avanti sono stati grandi, hanno giocato un’ottima partita. Manca poco per diventare una squadra devastante, siamo sulla buona strada e dobbiamo continuare a lavorare così».

Il prossimo turno l’HBS GranDucato Parma Rugby sarà impegnato nella trasferta di Roma contro la Futura Park. La partita, che si gioca domenica 31 ottobre alle ore 14,00, sarà trasmessa in diretta su Rai Sport 2.

Marcatori: pt 2’ C.P. Wakarua (3-0), 18’ meta Vezzosi, tr Wakarua (10-0), 37’ C.P. Wakarua (13-0), 44’ meta Tempestini, nt (18-0); st 2’ meta Cigarini (18-5), nt, 7’ cp Wakarua (21-5), 11’ meta Vezzosi, tr Wakarua (28-5), 20’ meta Pascu, tr Onori (28-12), 22’ meta Majstorovic, tr Wakarua (35-12), 28’ meta Goegan (35-17), 43’ meta Tripodi (35-22)

Estra I Cavalieri Prato: Wakarua, Tempestini, Von Grumbkov, Chiesa (20’ st Rodwell), Vezzosi (13’ st Majstorovic), Ngawini, Patelli (20’ st Canale), Soqeta (38’ st Mereghetti), Belardo, Petillo, Moore, Beccaris (8’st Giusti), Bocca (5’ st Borsi), Giovanchelli (5’ st Neri), Marino (5’ st Goti);

All.: De Rossi e Gaetaniello

HBS GranDucato Parma: Onori, Castagnoli, Galante, Silva (1’ st Alberghini), Shinomiya, Gerber, Dusi (1’ st Cigarini), Dunbar (Cap), Pascu, Barbieri A., Du Plessis (29’ st Caffini), Vella, Evans (14’ st Tripodi), Manici (38’ st Rizzelli), Turroni (14’ st Goegan).

Non entrati: Bronzini.

Allenatori: de Marigny – Prestera

Arbitro: Sironi di Colleferro.

Giudici di linea: Traversi (Rovigo), Maratini (Padova) – quarto uomo: Fracasso (Rovigo).

Cartellini: 10’ pt Soqeta e Evans; 3’ st Vella, 17’ st Belardo.

Man of the match: Vezzosi (Cavalieri)

Note: cielo coperto terreno in buone condizioni, spettatori 800 circa.

Calciatori: Wakarua  6 su 8 (tr. 3 -4, cp. 3-4), Gerber 0 su 1 (tr 0 -1), Onori 1 su 4 (tr 1-3, cp 0-1).

Punti conquistati: Estra I Cavalieri 5 punti, HBS GranDucato Parma 1 punti.