Una serie infinita di errori in rimessa laterale costa la vittoria nella prima giornata dell’RBS 6 Nazioni di categoria ad un’Italia U20 per il resto ordinata ed efficace.

Nel turno inaugurale del Torneo gli Azzurrini di Andrea Cavinato escono sconfitti per 9-28 contro l’Irlanda campione in carica, pagando forse eccessivamente nel finale quando su due accelerazione dei trequarti irlandesi arrivano le due mete che scavano il divario tra due formazioni sino a quel momento equilibrate.

L’Italia apre le marcature dopo tre minuti con un piazzato di Gennari dopo soli tre minuti, partendo con l’acceleratore premuto, ma concede due calci di punizione tra lottavo e l’undicesimo che l’apertura irlandese Jackson trasforma, portando gli ospiti in vantaggio.

L’Irlanda guida nel punteggio ma nella fase centrale del primo tempo sono gli Azzurrini a fare la partita ed al ventitreesimo dopo aver sprecato una bella opportunità offensiva alla mano a causa di un velo, Leso e compagni pareggiano, ancora con Gennari dalla piazzola.

Gli ospiti provano a farsi vedere e con i propri trequarti mettono in difficoltà l’organizzata difesa italiana, che riesce a recuperare in extremis su un crosskick di Jackson per l’ala al venticinquesimo. Intorno alla mezzora l’Irlanda segna: su un’azione rotta l’ala Boyle evita tre placcaggi dentro i ventidue italiani e serve il pilone Tracy che tocca in meta per il 6-11. L’Italia accorcia nel finale, sempre con Gennari che mantiene immacolato il proprio ruolino.

Il copione del match non cambia nella ripresa, l’Italia ci crede e non concede nulla all’attacco avversario ma fatica a concretizzare a causa dei molteplici errori in rimessa laterale: il match si mantiene in equilibrio sino alla mezzora, quando prima l’Irlanda allunga sul 9-14 con un piazzato di Jackson e poi chiude la partita in due minuti, tra il trentunesimo ed il trentatreesimo, con uno stordente uno-due dei trequarti in maglia verde che prima con Marshall (31’) e poi con l’estremo Gilroy (33’) mettono a segno due mete che fissano lo score sul 9-28.

L’Italia rialza la testa, rifiuta di concedere altri punti e chiude in attacco, costringendo l’Irlanda a chiude in tredici uomini per doppio cartellino giallo. Qualche errore di troppo nella gestione dell’ovale impedisce però all’Italia di mettere a segno, nonostante la doppia superiorità numerica, la meta capace di rendere meno amara la sconfitta.

“Abbiamo fatto un’ottima partita per sessantacinque minuti, poi abbiamo pagato un po’ la fatica fisica e quando abbiamo fatto i cambi nel secondo tempo abbiamo perso intensità e volontà di mantenere il possesso e di difendere correttamente. Diamo atto all’Irlanda di essersi accorta di questa difficoltà e di averci colpito nel nostro momento debole” ha detto a fine partita il tecnico Andrea Cavinato. “Voglio comunque vedere il bicchiere mezzo pieno dopo la gara di questa sera, senza però trascurare gli errori emersi in alcune situazioni fondamentali in fase di conquista, dove abbiamo sbagliato molto, e sull’utilizzo di alcuni palloni dove non abbiamo sfruttato la superiorità numerica. Non abbiamo ancora ottanta minuti nelle gambe a questi livelli ed a questo dobbiamo porre rimedio in vista dei prossimi impegni” ha concluso il tecnico trevigiano dell’Italia U20.

Venerdì prossimo gli Azzurrini saranno impegnati in trasferta a Bath contro l’Inghilterra.


Parma, Stadio XXV Aprile – venerdì 4 febbraio 2011

RBS 6 Nazioni U20, I giornata

ITALIA v IRLANDA 9-28 (9-11)

Marcatori: p.t. 3’ cp. Gennari (3-0); 8’ cp. Jackson (3-3); 11’ cp. Jackson (3-6); 23’ cp. Gennari (6-6); 31’ m. Tracy (6-11); 36’ cp. Gennari (9-11); s.t. 26’ cp. Jackson (9-14); 31’ m. Marshall tr. Jackson (9-21); 34’ m. Gilroy tr. Jackson (9-28)

Italia: Cosulich (40’ st. Callori di Vignale); Morsellino, Alberghini (20’ st. Menon), Castello (7’ st. Enodeh), Gennari; Morisi, Palazzani; Ruffolo, Bocchi, Ghiraldini E. (39’ st. Riccioli); Mammana, Fuser (20’ st. Balsemin); Leso (cap, 10’ st. Cagna), Kudin (44’ st. Quaglio), Quaglio (10’ st. Maistri)

Irlanda: Gilroy (39’ st. Du Toit); Conway, Kelly (19’ st. Macken), Marshall, Boyle; Jackson (44’ st. Marsh), McIlroy; McKeon (13’ pt. Henderson), Conneely, Murphy; Qualter (39’ st. Bealham), Kearney (15’-21’ st. Doyle); Moore (34’ pt-1’ st. Carey), Annett (cap), Tracy (22’ st. Carey)

arb. Hennessy (Galles)

Note: serata tersa, campo in buone condizioni, clima rigido. 3500 spettatori circa. 40’ st. giallo Murphy (Irlanda), 44’ st. giallo Kearney (Irlanda)

Calciatori: Jackson (Irlanda) 4/6; Gennari (Italia) 3/3