PERONI, RUGBY E ROVIGO: STORICO ABBRACCIO FRA TIFOSI INGLESI E ITALIANI ALL’OLIMPICO

Neil Back: “L’Italia può vincere, ma l’Inghilterra sta crescendo. Azzurri, venite a giocare a Rugby!”

Rovigo abbraccia i tifosi dei Lions della città di Rugby, lo stadio Olimpico di Roma domani assisterà allo storico abbraccio fra le tifoserie italiana ed inglese a bordo campo prima del match Italia-Inghilterra per la seconda giornata del 6 Nazioni, una iniziativa promossa da Peroni. Arrivata ieri sera in Italia, la delegazione dei Lions di Rugby, guidata dall’amministratore delegato Michael Tarrant, dal presidente Michael Aland e dall’amministratore delegato Andrew Key, è stata ricevuta questa mattina nella sala Consiliare di palazzo Nodari dal sindaco Bruno Piva. “Lo sport, in generale, è importante per la crescita umana di ognuno di noi e, ancora di più il rugby”, ha detto il primo cittadino di Rovigo. “Con la sua storia, la sua tradizione, le sue regole, sa trasmettere valori importanti, quali la disciplina e il rispetto. Penso che il rugby sia maestro di vita per tutti e poter accogliere i rappresentanti della città dove è nato questo sport, è per noi una grande emozione. non ci può essere siena non ama palio”.

Tutto, vale la pena ricordarlo, è nato da una foto. La foto di un tifoso del Rovigo sotto la statua di William Webb Ellis, l’inventore, secondo la leggenda, del gioco del rugby, nella cittadina inglese di Rugby. La foto postata su Facebook è arrivata a Peroni, ed è nata l’idea di premiare lo spirito del tifoso rossoblù. Lo stesso spirito, la stessa passione, gli stessi valori che Peroni ormai da anni ha sposato e condivide con il rugby. E allora si è deciso di a prendere la città dove tutto è cominciato e Rovigo, la città italiana che più si identifica nel gioco del rugby, per fondere il tutto in un immenso abbraccio.

Entusiasta dell’iniziativa Neil Back, mitica terza linea dell’Inghilterra campione del mondo nel 2003. “Innanzi tutto voglio ringraziare Peroni per questa iniziativa e per avere invitato i rappresentanti dei Lions a Roma ad assistere al match del 6 Nazioni”, dice l’attuale allenatore dei Lions. Che poi, ovviamente, dice la sua anche sul match fra Italia ed Inghilterra: “Se le due squadre giocheranno al livello che ho visto nella prima giornata, credo che l’Italia potrà vincere. Ma io mi aspetto anche dei seignificativi miglioramenti da parte dell’Inghilterra, anche se l’allenatore azzurro Jacques Brunel ha inserito nel XV titolare due giocatori esperti come Gonzalo Canale e Marco Bortolami. Potrebbe venir fuori una bella battaglia e l’Inghilterra potrebbe anche vincere, anche se con un margine strettissimo”. Oltre a conoscere benissimo Martin Castrogiovanni, che gioca in Inghilterra con i Leicester Tigers, Back approfitta del match di Roma per lpanciare un’idea: “Certo, se poi qualche azzurro volesse venire ad aiutare noi del ‘The Rugby Football Club’ a risalire in Premiership, sarebbe ben accetto…”. E il 6 Nazioni, chi lo vincerà? “Non credo l’Inghilterra”, ammette Back. “Sarà una lotta tra Francia e Galles, con Irlanda e Inghilterra appena dietro. Italia e Scozia se la giocheranno per evitare il Cucchiaio di Legno”.

La delegazione inglese ed i tifosi di Rovigo sono partiti oggi stesso alla volta di Roma, tutti insieme, coma mai nello sport si era visto prima. E domani, sempre tutti insieme, faranno il loro ingresso al Terzo Tempo Peroni Village per una conferenza stampa in programma alle 12.30. A rappresentare Roma Capitale ci sarà il delegato alle politiche sportive Alessandro Cochi. Per Rovigo, oltre al sindaco Piva, i rappresentanti del club Matteo Zangirolami e Paulon Altro, i dirigenti dei Lions e i rappresentanti di Peroni, Federico Sannella (corporate affairs director) e Cristiano Marroni (communication manager). Con loro anche il giocatore e capitano Andy Vilk e Ron Pebody, ovvero colui che vanta più cap con la maglia dei Lions (453). Dopo il prepartita al Terzo Tempo Peroni Village, poi, tutti dentro l’Olimpico per l’abbraccio delle due tifoserie, che avverrà mezz’ora prima del calcio d’inizio.

(foto esente da diritti e distribuita dall’ufficio stampa)